Serie A, Roma-Chievo 2-2: Birsa e Stepinski regalano un pareggio d’oro agli ospiti.

Il Chievo rimonta una partita che sembrava già persa. La Roma parte bene e finisce malissimo.

Andiamo ad analizzare nel dettaglio i novanta minuti di Roma-Chievo.

PRIMO TEMPO

La Roma parte bene e in attacco. Subito Under a trovare lo specchio della porta: tiro alto ma non troppo. Dzeko si mostra l’uomo più fresco dei suoi nonostante il forte caldo. Azione in solitario del bosniaco che salta due uomini e a tu per tu con Sorrentino prova un tiro rasoterra, respinto dal portiere clivense. Il Chievo pressa e cerca così di non far partire le azioni ospiti. Al 10′ vantaggio Roma firmato Stephan El Shaarawy che approfitta del cross goniometrico di Florenzi e di prima intenzione la mette dentro. L’uomo migliore degli ospiti è come al solito Emanuele Giaccherini, che prova ad avanzare e servire palla ai suoi con continuità, ma i padroni di casa difendono alla grande. In uscita però i veneti perdono troppi palloni e regalano importanti occasioni da gol alla squadra di Di Francesco. Al 30′, poco prima del Cooling Break raddoppiano i giallorossi con Bryan Cristante: Dzeko stoppa di petto dopo un cross ricevuto dalla fascia, non ci pensa due volte, palla al centrocampista e due a zero. Il Chievo rischia di riaprire la partita allo scadere ma Stepinski si divora il gol.

SECONDO TEMPO

Si parte col botto. Al 50′ la squadra di D’Anna riapre la gara. Sinistro dal limite dell’area di Birsa che batte Olsen e rimette in carreggiata i suoi. Completamente assente la Roma, è il Chievo che fa la partita e prova a recuperare l’incontro. È Sorrentino a tenere in gioco i suoi, al 60′ occasione per Under che prova il diagonale in area di rigore col destro, ma il portiere di origini napoletane dice ancora no. A dieci minuti dal termine la Roma ha un’altra occasione per chiudere il match con Edin Dzeko, che prova la botta di collo destro da fuori area, ma è ancora un prodigioso Sorrentino a negargli il gol. La partita però non è finita, e la squadra di casa viene beffata dal gol di Stepinski che fa passare il pallone in mezzo a due difensori avversari e rimonta tutto. È 2-2 all’Olimpico.