Serie A, Milan-Juventus 0-2: analisi del match. Continua la marcia dei bianconeri!

La Juventus reagisce alla sconfitta di Champions League contro il Manchester United ed espugna San Siro. I bianconeri la sbloccano subito con Mandzukic su cross di Alex Sandro. Nel finale di primo tempo il Milan ha l’opportunità di pareggiarla per un rigore fischiato per fallo di mano di Benatia (già ammonito e graziato), ma Higuain dagli 11 metri si fa ipnotizzare da Szczesny. Nella ripresa il Pipita si fa schiacciare dalla situazione e perde la testa, facendosi cacciare da Mazzoleni e Ronaldo trova lo 0-2 su tap-in.

MILAN-JUVENTUS 0-2

(primo tempo 0-1)

MARCATORI Mandzukic all’8′ p.t.; Ronaldo al 36′ s.t.

MILAN (4-4-2) G. Donnarumma; Abate (dal 30′ s.t. Borini), Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Suso, Kessie, Bakayoko, Calhanoglu (dal 30′ s.t. Laxalt); Castillejo (dal 17′ s.t. Cutrone), Higuain. (Reina, A. Donnarumma, Simic, Bellanova, Calabria, Mauri, Montolivo, Bertolacci, Halilovic). All. Gattuso

JUVENTUS (4-3-3) Szczesny; Cancelo, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic (dal 30′ s.t. Khedira), Matuidi; Dybala (dal 34′ s.t. Douglas Costa), Mandzukic, Ronaldo. (Perin, Pinsoglio, Barzagli, Bonucci, Rugani, De Sciglio, Bernardeschi, Kean). All. Allegri.

ARBITRO Mazzoleni

NOTE Higuain (M) sbaglia un rigore al 41′ p.t. e viene espulso al 38′ s.t.; Ammoniti Benatia, Bakayoko, Borini