Serie A, le partite delle 15, vittorie per Milan, Lazio e Sampdoria

Serie A, nelle partite delle 15 nessun problema per il Milan col fanalino di coda Chievo. Lazio di misura sulla Fiorentina. Vittoria in trasferta della Sampdoria che inguaia l’Atalanta.

Lazio-Fiorentina 1-0

Lazio subito pericolosa con un tiro di Parolo di poco fuori, Fiorentina che risponde con Pjaca che si vede ribattere un bel tiro dalla difesa biancoceleste. Le squadre si rendono pericolose entrambe, al 36′ però sono i padroni di casa a trovare il vantaggio. Radu prolunga la traiettoria di un calcio d’angolo servendo Immobile sul secondo palo che non sbaglia. Due occasioni in avvio di ripresa per i viola con Chiesa in versione assist man, per Biraghi prima (ottimo Strakosha a respingere) e Milenkovic che manda alto di poco. La Fiorentina fa adesso la partita e va vicina al pareggio in alcune occasioni. La Lazio si rende pericolosa solo a due minuti dal termine. I toscani hanno un’altra grande occasione allo scadere. Un grande intervento di Acerbi impedisce che la palla giunga agli attaccanti a centro area.

Atalanta-Sampdoria 0-1

Atalanta che fa la partita, cercando di tenere la Sampdoria nella sua metà campo. Liguri che agiscono di rimessa. La dea riesce a creare due occasioni con Zapata ma non concretizza. Riescono allora a farsi vedere in avanti  i blucerchiati con due angoli consecutivi. Su uno di essi Gollini viene severamente impegnato da Andersen. Buoni i ritmi  con alcune occasioni da entrambe le parti, la più evidente è il palo colto dall’atalantino ZapataSamp che resiste senza troppi affanni fino al 45′. Nella seconda frazione i ritmi sono bassi e non ci sono emozioni per trenta minuti. Alla mezz’ora però a sorpresa la Sampdoria passa in vantaggio. Tonelli insacca di testa da calcio d’angolo di Ramirez. La reazione dell’Atalanta è tutta in un tiro deviato in calcio d’angolo da Audero al 90′

Milan-Chievo 3-1

Padroni di casa che chiudono gli scaligeri nella loro metà campo, creando occasioni a ripetizione e trovano il doppio vantaggio con doppietta di Higuain. Al 27′ pasticcio in difesa: Bani anticipa di testa Sorrentino, palla a Suso che serve in area per il Pipita che mette in rete. Raddoppio al 34′ con Suso che verticalizza dentro l’area per l’attaccante argentino dopo una bella manovra corale. Il Chievo non riesce a mettere in difficoltà gli avversari. Ad inizio secondo tempo i veronesi provano ad avanzare il baricentro, ma il Milan segna nuovamente. Al 56′ Bonaventura tira da fuori area, una leggera deviazione di un difensore  mette fuori causa Sorrentino. Anche il gol del Chievo al 63′ è una disattenzione dei rossoneri, che davanti a Pellissier allarga le maglie difensive lasciandogli un tiro comodo dal limite dell’area.