Serie A: la top 11 della 28esima giornata

Dopo lo stop della 27esima giornata a causa della tragedia che ha colpito la Fiorentina, domenica sera si è conclusa la 28esima giornata. Quest’ultima è iniziata con un bell’anticipo tra RomaTorino e si è conclusa con il big match InterNapoli.

PORTA

Anche in questa giornata in porta si deve riaffermare il brasiliano Alisson. Più volte il verdeoro ha salvato la Roma e venerdì sera è stato di nuovo un esempio. Due ottime parate, prima su Iago Falque poi su Acquah.

DIFESA

Non è stato facile scegliere i migliori quattro difensori. Molti meritavano questa top. Il primo è assolutamente Skriniar, ferma più e più volte Mertens, che non riesce mai a saltarlo. Il primo compagno di reparto dello slovacco è Caracciolo. Il difensore dell’Hellas Verona è autore di una rete pesantissima, che decide un derby e riapre la corsa salvezza. Il terzo difensore è Manolas. Il greco sblocca una partita complicata ed è bravissimo a fermare Belotti. L’ultimo difensore è Vitor Hugo. Regala i tre punti alla Fiorentina e commemora perfettamente il ricordo di Astori.

CENTROCAMPO

Il primo dei tre centrocampisti è De Roon, sblocca per l’Atalanta una partita ostica come quella del Dall’Ara. A far compagnia all’olandese c’è Barella. L’italiano guida il centrocampo sardo contro la Lazio e addolcisce la prestazione con una rete. L’ultimo centrocampista è Stoian. Il romeno offre una prestazione ad alti livelli contro i blucerchiati. Sulla ribattuta di Viviano è il più veloce a raddoppiare il vantaggio pitagorico.

ATTACCO

Il primo attaccante che va a formare il tridente è Marcello Trotta. Nonostante il rigore sbagliato sigla una doppietta importantissima ai fini della salvezza. Il secondo è Paulo Dybala. I tifosi bianconeri stanno ancora urlando il suo cognome accompagnati dallo speaker. Punizione capolavoro e goal che mette sicurezza. L’ultimo attaccante è André Silva. Il portoghese segna la prima rete in Serie A e mette a segno un centro importantissimo per i rossoneri, sbloccando una partita complicatissima al 95′.