Serie A, Genoa-Sampdoria 1-1: analisi del match. Piatek risponde a Quagliarella!

Finisce in parità il centodiciassettesimo derby della Lanterna della storia. Passano in vantaggio i blucerchiati con Quagliarella, ma pareggia immediatamente Piatek sul rigore. Complessivamente meglio il Genoa per occasioni e gioco creato.

PRIMO TEMPO

Al primo vero tiro in porta il derby si sblocca: all’8′ Bereszynski scodella uno spiovente sul secondo palo per Quagliarella che anticipa Lazovic e fa 0-1. Al 17′ tuttavia Andersen compie un clamoroso errore lasciando sfilare il pallone a vantaggio di Piatek, che viene steso da Audero: dagli 11 metri il polacco non sbaglia e sigla il pareggio. La Sampdoria prova a reagire. Il destro del solito Quagliarella dai 25 metri termina alto. Dall’altra parte Kouamé impatta in semirovesciata un cross di Romulo ma senza successo. Miguel Veloso ci prova su punizione ma manda alto, poi Romulo su cross di Piatek trova il miracolo di Audero. Nel finale sempre il giovane portiere di scuola Juventus si supera sulla conclusione ravvicinata di Piatek.

SECONDO TEMPO

Nella ripresa i ritmi, come era prevedibile, si abbassano leggermente ma è sempre il Genoa a fare la partita. La prima vera occasione del secondo tempo arriva al quarto d’ora ed è un colpo di testa di Kouamé su cui è ancora una volta miracoloso Audero. I blucerchiati provano ad affacciarsi di nuovo davanti e vanno alla conclusione con una volée di sinistro di Quagliarella che termina a lato. Nel finale le due squadre sembrano accontentarsi del pareggio e l’ultimo brivido è un tiro da fuori di Veloso deviato in corner.