Serie A, Frosinone-Empoli 3-3

Prima l'autogol di Silvestre, poi a segno, per la prima volta in campionato Zajc. Secondo tempo di fuoco con la doppietta di Ciofani e i gol di Silvestre e Ucan.

Già ad ottobre, classifica alla mano, Frosinone-Empoli è già una sfida salvezza. Sfida che però non vede nessun vinto e nessun vincitore.

Partita che si accende subito al 5’, dopo un assalto di Ciofani, l’Empoli riparte in contropiede e Caputo, servito da Acquah, non arriva per pochissimo all’appuntamento col gol. Sono i ciociari a schiodare lo 0-0 sfruttando un clamoroso svarione di Silvestre. Con pazienza, i toscani, avanzano alla costante ricerca del gol. Che arriva al 33’: Antonelli trova il varco e serve dietro un pallone d’oro per il tocco vincente d’interno di Zajc, che si sblocca dopo 4 pali colpiti in campionato.

La ripresa:

Il Frosinone si ritrova così ad inseguire gli ospiti, che trovano il gol del sorpasso al 2’ proprio con Silvestre, abile in mischia a correggere in rete un angolo di Zajc. Poco più tardi però, in area Ciano viene affossato da Capezzi, Orsato concede il il penalty che proprio il numero 9 ciociaro trasforma con freddezza al 9’. Il centravanti del Frosinone, alla 200esima gara in giallazzurro, al 18’ firma il controsorpasso: stop sull’assist di Campbell e tiro sul primo palo, Provedel deve arrendersi e lo Stirpe esplode di felicità. Nel finire poi Uçan, appena entrato in campo, dimostra quanto di buono si dica sul suo conto spedendo al 34’ il pallone sul palo più lontano con perizia e potenza da dentro l’area. È l’acuto che fissa il risultato sul 3-3 e pone fine ad un match mai banale.