Serie A 12ª giornata: dichiarazioni, pagelle e tanto altro

LA PARTITA DELLE 12.30

Atalanta-Inter

Allo stadio Atleti Azzurri d’Italia è andato in scena all’ora di pranzo Atalanta-Inter. Il risultato finale è stato 4-1 per i padroni di casa, clamoroso se si guarda il punteggio, ma meritato per quanto visto in campo.

LE PAGELLE

Atalanta: Berisha 5.5, Toloi 6.5, Djimsiti 7.5, Mancini 7.5, Hateboer 7, de Roon 6.5, Freuler 7, Gosens 6.5, Gomez 7.5, Ilicic 7.5, Zapata 6.5, Castagne 6, Pasalic 6, all. Gasperini 7

Inter: Handanovic 6.5, D’Ambrosio 4.5, Skriniar 5, Miranda 5, Asamoah 5, Vecino 4.5, Gagliardini 4.5, Brozovic 4.5, Perisic 5, Politano 5.5, Icardi 5.5, Valero 5, Keita 5, Vrsaliko 5, all. Spalletti 4.5

LE DICHIARAZIONI

Luciano Spalletti: “Noi abbiamo un pò questo difetto di non riuscire ad essere costanti per lunghissimi periodi”

Gian Piero Gasperini: “Fatta grande partita. Vittoria che lascia un segno importante”

LE PARTITE DELLE 15

Roma-Sampdoria

All’Olimpico la partita si è conclusa 4-1 in favore dei giallorossi che agguantano la zona Europa a -6 dall’Inter, in attesa dei risultati della serata di Lazio e Milan.

LE PAGELLE:

Roma: Olsen 6, Florenzi 6, Manolas 6.5, Juan Jesus 6.5, Kolarov 6.5, Nzonzi 6, Cristante 6, Kluivert 6, Pellegrini 6.5, El Sharaawy 7.5, Schick 7, Dzeko 6, Under 6, Zaniolo 6, all. Di Francesco 7

Sampdoria: Audero 5, Bereszynski 4.5, Colley 5.5, Andersen 5.5, Murru 5, Linetty 4.5, Vieira 5.5, Praet 5.5, Ramirez 5, Defrel 6, Caprari 5.5, Sala 5.5, Kownacky sv, all. Giampaolo 5

LE DICHIARAZIONI:

Eusebio Di Francesco: “Squadra in grande crescita, la situazione da fermo l’avevamo provata in allenamento”

Marco Giampaolo: “Squadra che ha provato a giocare, ma ha subito troppi pericoli da azioni estemporanee”

EMPOLI-UDINESE

Al Castellani l’Empoli vince 2-1 contro la squadra friulana.

LE PAGELLE:

Empoli: Provedel 7, Di Lorenzo 6, Silvestre 6, Maietta 6.5, Antonelli 6, Acquah 6.5, Bennacer 6, Krunic 6, Zajc 7, Traore 6, Caputo 7, Brighi 6, La Gumina 6, all. Iachini 6.5

Udinese: Musso 6, Wague, 5.5, Troost-Ekong 5.5, Samir 6, Ter Avest 5, Fofana 6, Pussetto 6.5, Mandragora 5.5, Larsen 6, Lasagna, De Paul 5, D’Alessandro 5.5, Machis 6, all. Velazquez 5

CHIEVO-BOLOGNA

Al Bentegodi la partita termina in parità sul punteggio di 2-2.

LE PAGELLE:

Chievo: Sorrentino 6, Bani 5.5, Rossettini 6, Barba 6, De Paoli 5.5, Obi 6.5, Radovanovic 6, Hetemaj 5.5, Kiyine 6, Meggiorini 6.5, Stepinski 6, Birsa 6, Leris 5.5, Pellissier sv, all. Ventura 5.5

Bologna: Skorupski 6, Calabresi 5.5, Danilo 6, Helander 5.5, Mbaye 6, Svanberg 5.5, Pulgar 6.5, Dzemaili 6, Krejci 5.5, Santander 6.5, Palacio 6, Gonzalez 6, Orsolini 6.5, Poli 6, all. Inzaghi 6

LE DICHIARAZIONI:

Gian Piero Ventura si è dimesso alla fine della partita. È intervenuto il direttore sportivo clivense per esprimere qual è la posizione attuale del club.

Giancarlo Romairone: “Si dice che a caldo sia sempre meglio non parlare. Ora è giusto che Ventura parli col presidente quando sarà più sereno per capire assieme le motivazioni di questa sua decisione che abbiamo vissuto con un po’ di imbarazzo. Gli avevo chiesto di contare fino a dieci.  Dobbiamo capire che tipo di malessere si nasconde dietro questa decisione. La società e tutto l’ambiente ha fatto e fa di tutto per soddisfarlo. Questa era una partita che potevamo vincere. La squadra ha reagito e avrebbe meritato i 3 punti, continuando un percorso oggettivo di crescita. Dimissioni congelate? Questo deve deciderlo il presidente che non è qui perché squalificato. Ci prendiamo qualche ora per capire a mente fredda cosa fare”.