Sarri al veleno su De Laurentiis: “Ho saputo della firma di Ancelotti alla tv”

DUBLIN, IRELAND - AUGUST 01: Chelsea manager Maurizio Sarri during the Pre-season friendly International Champions Cup game between Arsenal and Chelsea at Aviva stadium on August 1, 2018 in Dublin, Ireland. (Photo by Charles McQuillan/Getty Images)

SARRI AL VELENO SU DE LAURENTIIS: “HO SAPUTO DELLA FIRMA DI ANCELOTTI ALLA TV”

Ne ha per tutti Maurizio Sarri, che a qualche mese dall’addio al Napoli torna a parlare della società partenopea. “Non lo so perché non sono più sulla panchina azzurra. Bisogna chiederlo alla società, ma ora ho il Chelsea, e sono felice. C’erano dei motivi per cui volevo rimanere al Napoli e c’erano dei motivi per cui avevo delle perplessità. Il contratto che ha voluto il presidente prevedeva una clausola rescissoria con scadenza 31 maggio e invece il 21 maggio hanno fatto il contratto ad Ancelotti. Ero a cena con Pompilio, il collaboratore di Giuntoli, con cui stavo discutendo proprio se restare o no. Abbiamo acceso la tv e abbiamo visto l’ingresso alla Filmauro di Ancelotti. Non vi dico cosa ho pensato”.

Sullo scudetto svanito all’ultimo: “Mi capita di ripensare ancora a quel Fiorentina-Napoli, per forza. Sarebbe stato il coronamento di una storia straordinaria, di un sogno mio, della squadra e di tutta la città. Ovvio che mi capita di rivivere qui momenti, in ogni istante. Qualcuno ha fatto ironia sulle mie parole, ma chi ha fatto sport sa che abbiamo perso lo scudetto in albergo”.

Chiusura infine su Higuain e De Laurentiis: “Non è vero che ha tradito Napoli, ha voluto lasciare Napoli perché il presidente del Napoli era De Laurentiis. Al presidente sono grato, perché mi ha fatto allenare la squadra che ho nel cuore, se sono qui al Chelsea è perché ho allenato il Napoli. Per il resto il De Laurentiis a cui voglio bene è sicuramente il figlio Eduardo”.