Sampdoria-Bologna 4-1, tutto facile per i blucerchiati

La Samp impiega solo 40 minuti per piegare un Bologna poco pericoloso in avanti

La squadra di Giampaolo voleva ritrovare la vittoria dopo cinque turni e lo ha fatto questa sera a Marassi contro il Bologna di Pippo Inzaghi, gara decisa già dopo la prima frazione, nel secondo tempo Quagliarella sigilla il risultato finale.

Dopo 10′, al primo vero affondo dopo qualche minuto di studio i doriani passano in vantaggio. Praet devia in rete un cross basso di Caprari. La reazione del Bologna non si fa attendere. Prima Audero devia in angolo una girata di Santander e subito dopo Poli pareggia facendosi perdonare un errore sul gol dei padroni di casa. Sembra che il pareggio dia anima ai rossoblu, ma al 25′ una dormita di Pulgar costringe Danilo a rimediare servendo però Quagliarella che riporta la squadra di Giampaolo in vantaggio. E’ il gol che mette le ali ai piedi dei genovesi, Caprari sale in cattedra e disegna calcio, il gol del 3-1 al 41′ nasce infatti da un suo assist per Ramirez che non sbaglia.

Secondo tempo a ritmi più bassi

Nel secondo tempo il copione appare chiaro sin dall’inizio, la Sampdoria non ha bisogno di forzare i ritmi. Inzaghi inserisce Palacio e Orsolini per giocare con un modulo più spregiudicato. Il nuovo assetto permette al Bologna di avere una buona occasione con Krejici, che però manda alto da buona posizione. Nella Samp Caprari esce fra gli applausi e poco dopo Quagliarella sigilla definitivamente il risultato su assit di Linetty. Per la cronaca, l’attaccante doriano non segnava una doppietta dallo scorso gennaio. Il Bologna ha ancora energia per provare a chiudere la gara con un passivo meno pesante, ma a parte una maggiore mole di gioco non si registrano occasioni clamorose. Gli ultimi minuti di partita hanno le sembianze di un’amichevole. Entrambe le formazioni non aspettano altro che il fischio finale, che Abisso emette dopo due minuti di recupero.