Samp-Udinese: le dichiarazioni post-match

Samp-Udinese: le dichiarazioni post-match

Giampaolo: “Vincere non è facile neanche per chi è primo. L’Udinese è forte fisicamente ed ha chiuso gli spazi. La Samp mi è piaciuta per la consapevolezza e la maturità: la vittoria non era scontata, perché l’Udinese fuori casa ha vinto gare importanti. Con Duvan Zapata non c’è mai stato nessun problema: è stato ingigantito un mancato saluto. Lui fa parte di un gruppo di giocatori forti, io devo fare scelte e guardare anche i momenti di forma. Non ho problemi né con lui né con nessun altro. Abbiamo un pubblico straordinario, ci sostiene sempre ed è il dodicesimo in campo. La squadra gioca sempre sull’acceleratore e si crea un connubio tra chi ti spinge da fuori e chi sta giocando. Nazionale? Non abbiamo tanti italiani in squadra ma Ferrari è cresciuto molto: oggi è forte ed affidabile. Caprari ha qualità e non è un giocatore banale. Con ancora più continuità può far bene. Se Quagliarella avesse qualche anno in meno sarebbe stato convocato anche lui”.

Oddo:  “Abbiamo giocato non solo alla pari, ma a livello superiore rispetto alla Sampdoria. Oggi abbiamo fatto una grandissima partita, ma purtroppo manchiamo di un po’ di inesperienza e furbizia che non ci consentono di fare risultato. Avremo avuto 10-15 palle gol, ma il calcio è così e stavolta ha avuto ragione la Samp: complimenti ai nostri avversari. Peccato perché perdere così fa davvero male. Maxi Lopez out all’inizio? E’ stata una scelta tecnica. Cerchiamo di adeguarci al nostro avversario, contro la difesa alta della Samp serviva velocità davanti e Maxi Lopez ha caratteristiche diverse. La sconfitta potrebbe far pensare a un errore, ma vi assicuro che tutto quello che avevamo preparato in settimana si è verificato durante la partita. Dispiace per questo 2-1”.