Salah, pallone d’oro alla portata: cosa serve per strapparlo a Cristiano Ronaldo?

Salah, pallone d’oro alla portata: cosa serve per strapparlo a Cristiano Ronaldo?

Arrivato nell’ombra dei grandi acquisti estivi, Mohamed Salah si è subito preso la scena inglese. La stella egiziana ha avuto un impatto devastante con la Premier League, e attualmente, con 30 reti stagionali, è in testa per il premio della scarpa d’oro. Il sogno nel cassetto è quello di strappare il pallone d’oro a Messi e a Cristiano Ronaldo per mettere fine ad un’egemonia durata 10 anni. Il percorso per l’ex Roma è ancora lungo, ma la strada è quella giusta.

Cosa manca a Salah per vincere il pallone d’oro?

Risultare determinante nei match che contano

Nonostante con le sue reti abbia deciso molte gare di campionato e coppa, a Salah manca risultare decisivo nei match che contano davvero per entrare nell’olimpo del calcio. L’egiziano pecca ancora in esperienza internazionale, e servirà un finale di Champions mozzafiato per ribaltare i favori del pronostico. Battere il diretto rivale, Cristiano Ronaldo, in un’ipotetica finale di Champions gli farebbe fare un enorme passo avanti.

I titoli

Premiato più volte come giocatore del mese in Premier League, la bacheca di Salah è ancora spoglia di trofei di squadra. La Premier League è ormai nelle mani di Guardiola, rimane un solo obiettivo: la Champions League. Questa mancanza, si ricollega direttamente al paragrafo precedente. L’egiziano, a partire dalle semifinali contro la Roma, deve stupire ancora il mondo intero con prestazioni mozzafiato.

La buona riuscita del mondiale

Salah è senza ombra di dubbio il rappresentante in tutto il mondo del calcio egiziano. Dopo una qualificazione agguantata in extremis, il prossimo step sarà il mondiale di Russia 2018. Il girone alla portata con i padroni di casa, l’Arabia Saudita e l’Uruguay potrà essere la rampa di lancio per la scoperta di questa nuova squadra. Le carte per far bene ci sono tutte, starà ai ‘faraoni’ sfruttarle al meglio.