Roma bella a metà! Pirotecnico 3-3 contro l’Atalanta di Gasperini.

Roma bella a metà! Pirotecnico 3-3 contro l’Atalanta di Gasperini. Gara pazzesca quella del posticipo andata in scena all’Olimpico di Roma. Il big match tra Roma e Atalanta termina con un pirotecnico 3-3. La Roma delude molto le aspettative, per lo meno per i primi 45 minuti. I giallorossi passano in vantaggio al 2′ minuto con una splendida rete di Pastore, che gira in porta di tacco un assist chirurgico di Ünder. Il gol accende l’Atalanta e le sue seconde linee, che nel giro di 45′ minuti ribaltano i risultati grazie al gol di Castagne e la doppietta di uno scatenato Rigoni. Tutti i gol della Dea arrivano da seconde linee, le quali hanno dimostrato un ottima prestazione, Rigoni su tutti. Il talento argentino ex Zenit e Indipendiente ha convinto tutti grazie alle sue giocate. Un’arma in più che Gasperini potrà utilizzare nel corso della stagione. Nel secondo tempo la Roma ritorna grande e riesce a strappare un pareggio grazie alle reti di Florenzi e Manolas.

Il blackout della Roma deve far riflettere Di Francesco.

Amnesie difensive e poco pressing sui portatori di palla, si potrebbe riassumere in questo modo il primo tempo dei giallorossi. Anche gli errori individuali pesano sicuramente sul risultato, come quello di Manolas sul secondo gol, o Fazio sul primo. Avrà da lavorare parecchio, Di Francesco sulla difesa, per farla ritornare quella di un tempo. Anche il centrocampo è troppo fragile, troppi inserimenti da parte degli atalantini. Dopo 45 minuti da incubo, la Roma riesce a trovare un assetto stabile e proprio grazie alla difesa ( Florenzi e Manolas ) riesce a rimettere in piedi la gara. Male il reparto offensivo questa giornata, Kluivert e Schick sprecano troppo, il secondo principalmente, butta via un’occasione d’oro per l’ipotetico 4-3. L’Atalanta si dimostra ancora una volta un’avversaria ostile e difficile da affrontare, nonostante il robusto turnover voluto da Gasperini a causa del ritorno per gli spareggi di Europa League contro il Copenaghen.