Ranking UEFA, grazie alla vittoria del Napoli l’Italia scavalca l’Inghilterra

L'Italia sale al secondo posto nella classifica

Con la vittoria all’ultimo minuto contro il Liverpool, ieri il Napoli ha scavalcato gli inglesi (e il Psg) nella classifica del suo gruppo di Champions League; non solo: grazie alla vittoria dei partenopei, l’Italia ha scavalcato proprio l’Inghilterra nella classifica del ranking UEFA, salendo al secondo posto.

Italia 2 Inghilterra 0

La vittoria del Napoli di ieri contro i vicecampioni d’Europa del Liverpool è stata meritatissima; dopo una partita per lunghi tratti dominata (basti vedere che i Reds nell’arco dei 90 minuti non abbiano mai effettuato un tiro nello specchio della porta avversaria), i partenopei hanno segnato il gol dell’1-0 all’ultimo minuto grazie alla spaccata di Lorenzo Insigne, l’uomo più in forma del Napoli in questo avvio di stagione.

La vittoria ottenuta in extremis, ha proiettato gli azzurri in testa ad un girone di fuoco, a +1 dallo stesso Liverpool e dal Paris Saint Germain, prossima avversaria degli uomini di Ancelotti. Non solo: la vittoria di ieri ha permesso all’Italia di scavalcare l’Inghilterra nella classifica del ranking UEFA. Un altro grande traguardo per il nostro Paese, che sta dimostrando di saper essere protagonista in Europa dopo alcuni anni di grigiore.

Una conquista insperata

Superare l’Inghilterra nel ranking è un traguardo fino a poco tempo fa insperato; sì, perché come ben sappiamo, le squadre italiane negli ultimi anni di Europa hanno sempre sofferto, nella gran maggior parte dei casi, uscendo nei gironi di qualificazione.

L’anno scorso, tra approdo ai quarti di finale della Lazio in Europa League, eliminazione della Juventus da parte dei campioni del Real Madrid e soprattutto le semifinali ottenute dalla Roma, l’Italia ha saputo rialzare la testa. Procedimento che sta seguendo anche quest’anno.

In particolar modo, nell’ultima giornata di Champions League, tutte e 4 le italiane hanno vinto le loro partite: non succedeva da 13 anni. Sintomo che forse, finalmente, qualcosa sta cambiando nel nostro calcio. E chissà che questo divario tra Italia e Inghilterra non si possa allargare ulteriormente in occasione delle prossime due giornate, quando la Juventus affronterà lo United di Mourinho.