Quagliarella, la magia contro il Napoli è solo l’ultima di una lunga serie: la top 5

Italy's Fabio Quagliarella, left, scores during the World Cup group F soccer match between Slovakia and Italy at Ellis Park Stadium in Johannesburg, South Africa, Thursday, June 24, 2010. Slovakia won 3-2. (AP Photo/Alessandra Tarantino)

Quagliarella top 5 / Il gol con il tacco volante realizzata da Fabio Quagliarella contro il “suo” Napoli domenica sera è sicuramente uno dei gol più belli della sua carriera. Lui stesso, nel post-partita, ha dichiarato che questo entrerà di diritto nel suo podio personale.

Nel corso della sua carriera, però, Quagliarella ci ha abituato molto spesso a gol di pregevolissima fattura. Scopriamo insieme, allora, in questa top 5, i cinque gol più belli della carriera dell’attaccante della Sampdoria.

Top gol!

5- Atalanta-Napoli, 6 gennaio 2010. Un gol dei suoi, verrebbe da dire. Abile come pochissimi altri in Italia a proteggere il pallone, l’attaccante a quei tempi del Napoli lascia partire un destro incredibile da fuori area, senza guardare. Il pallone, neanche da dire, si infila all’incrocio dei pali. Un capolavoro.

4- Reggina-Sampdoria, 17 dicembre 2006. Quella con la maglia della Sampdoria è una storia infinita. Già a 23 anni, prima di iniziare a girare l’Italia, l’attaccante campano regalava magie in maglia blucerchiata. La rovesciata contro la Reggina, direttamente da azione di calcio d’angolo, rimane una delle sue perle più preziose.

3- Udinese-Juventus, 19 settembre 2010. Appena arrivato dal Napoli, Fabio Quagliarella fa subito innamorare il popolo juventino con uno dei suoi marchi di fabbrica. Indovinate un po’ quale? Il colpo di tacco. Più che di bellezza, il gol all’Udinese è un gol di grandissima astuzia. Sul cross di Krasic, quel colpo era l’unico modo per infilare il portiere. Una magia degna di un vero illusionista.

2- Chievo-Sampdoria, 1 aprile 2007. Torniamo ancora alla maglia della Sampdoria e alla stagione 2006-07. Solo pochi mesi dopo la magnifica rovesciata alla Reggina, Quagliarella si inventa uno dei suoi gol più celebri. Pallone che gli arriva praticamente a centrocampo, lui senza guardare (aveva già guardato prima) scaglia il destro e infila, con un pallonetto, il portiere del Chievo.

1- Italia-Slovacchia, 26 giugno 2010. Dimenticato dai più a causa dell’eliminazione che quella partita ci costò, la rete contro la Slovacchia al Mondiale sudafricano rimane, ad oggi, il gol più bello della carriera di Fabio Quagliarella. Molto simile alla rete di Totti contro l’Inter, l’attaccante, ai tempi, della Juventus superò il portiere avversario con un dolcissimo pallonetto in scavetto.