Premier League: Chelsea-Manchester United

Blu contro rossi, Sarri contro Mou, che per quest’ultimo si tratta di un ritorno a Stamford Bridge, nella sua vecchia casa. Una situazione in classifica che potrebbe tagliar definitivamente fuori il Manchester United dalla lotta per il titolo, confermando, al contempo, il Chelsea tra le grandi favorite della Premier League.

Da una Parte abbiamo Maurizio Sarri, capace di far impazzire tutti i tifosi inglesi, e non solo, con il suo possesso palla prolungato peculiare delle sue squadre, il sarrismo. Dall’altra abbiamo lo “special one”, il numero uno, pragmatico, fà della fase difensiva il suo punto di forza e su la fase offensiva che fa ampio uso delle corsie laterali, sfruttando in particolare le sovrapposizioni dei terzini e la loro propensione al cross, è capace di assorbire tutte le critiche facendo lavorare i suoi giocatori in tranquillità.

Passiamo ai numeri:

Il Chelsea è primo a quota 20, assieme a Manchester City e Liverpool. Ha conquistato 6 vittorie e due pareggi nelle prime 8 giornate. Tutt’altro discorso per il Manchester United  che prima della sosta per le nazionali si è salvato con un’incredibile rimonta casalinga sul Newcastle, da 0-2 a 3-2.

50 i precedenti in campionato fra Chelsea e Manchester United. I blues comandano con 17 vittorie, contro le 14 dello United. 19, infine, i pareggi. Nell’ultima edizione, il Chelsea ha vinto all’andata per 1-0, mentre il Manchester United si è imposto al ritorno per 2-1.

Probabili formazioni:

CHELSEA (4-3-3): Kepa; Azpilicueta, Rudiger, David Luiz, Marcos Alonso; Kanté, Jorginho, Barkley; Willian, Morata, Hazard. All. Sarri

MANCHESTER UNITED (4-3-3): De Gea; Valencia, Bailly, Smalling, Young; McTominay, Matic, Pogba; Mata, Lukaku, Sanchez. All. Mourinho