Premier League, 28esima giornata: riassunto delle partite e classifica. Goleada Liverpool, Mourinho batte Conte

Le partite del week-end dell 28esima giornata di Premier League sono concluse. La giornata ancora non è terminata, manca il big match che si disputerà Giovedì all’Emirates Stadium tra Arsenal Manchester City; una sorta di rivincita per i Gunners che sono usciti sconfitti dalla finale di Carabao Cup, terminata 3-0 per i Citizens.

SABATO

Quasi tutte le partite si sono disputate on Saturday. Il programma è iniziato all’ora di pranzo con la sfida tra il Leicester e lo Stoke City. I Potters sono andati in vantaggio con la rete di Shaqiri allo scadere della prima frazione, ma le Foxes  sono riuscite a pareggiare grazie all’autogoal di Butland, il portiere, però, si è fatto perdonare compiendo dopo un miracolo sull’algerino Mahrez. Si apre con un pareggio la 28esima giornata di Premier League. Nel pomeriggio si sono giocate altre sei partite. Il Newcastle ottiene un punto importante per la salvezza, un punto che però poteva valere triplo a causa della rimonta subita contro il Bournemouth. I magpies sono andati all’intervallo in vantaggio per 2-0 grazie alla rete di Gayle, ma si son fatti raggiungere al 90′ da una rete di Gosling. Resta in zona retrocessione lo Swansea che subisce un pesante poker dalla neopromossa Brighton, decisive la doppietta di Murray, da segnalare la prima rete del neoacquisto Jurgen Locadia. Continua il sogno europeo del Burnley che resta in lizza per il settimo posto pareggiando in casa contro il Southampton, che guadagna il punto grazie al 90′ con la rete dell’italiano Gabbiadini. Scatenato il Liverpool che rifila un poker al malcapitato West Ham. Quattro reti che portano il nome di quattro marcatori diversi: CanSalahFirminoMané. Resta all’ultimo posto il West Bromwich Albion a causa della brutta sconfitta interna contro la neopromossa Huddersfield per 2-1. Decisive, per i Terries, le reti di van La Parra e di Mounie, inutile la rete di Dawson per il WBA. L’ultima partita del Sabato si svolge tra Watford ed Everton. Continua il brutto momento per i Toffes, che perdono in casa degli Hornets per 1-0, fondamentale la rete di Deeney al 79′.

DOMENICA

La domenica di Premier League viene aperta dal Tottenham, impegnato a Selhust Park contro il Crystal Palace. Una partita bloccata per gli Spurs, con le Eagles attente alle offensive di Alli e compagni; a sbloccarla è Harry Kane al 90′ che salva il Tottenham e gli regala tre punti importantissimi. A chiudere la domenica è il big match tra Manchester United Chelsea, partita che sottolinea anche i contrasti che hanno avuto i due allenatori: Mourinho Conte. Tra i due è lo Special One a uscirne vincitore. Villan apre la sfida al 32′, ma sette minuti dopo Romeu Lukaku pareggia la rete del brasiliano. All’intervallo è l’equilibrio a regnare sovrano, ma al 75′ Lingard, su assist ancora dell’attaccante belga, batte Courtuois e manda in estasi l’Old Trafford.

CLASSIFICA

Nonostante la partita da recuperare è sempre il Manchester City a mantenere la vetta della classifica a +13 sui cugini. LiverpoolTottenham completano il quadro Champions League con 57 e 55 punti, insegue il Chelsea a 53 punti. Dietro ai Blues, ma con una partita da recuperare c’è l’Arsenal con 45 punti. Corta la classifica per quanto riguarda la zona retrocessione, ci sono solo 10 punti dalla diciottesima (Swansea) alla settima (Burnley).