Premier League, 13^ giornata: continua la corsa di City e Liverpool, Ranieri vince all’esordio

Premier League 13^ giornata / Erano sei le partite in programma nel pomeriggio di Premier League, partite ricche di spunti interessanti in cima e in fondo alla classifica. C’erano in campo il Manchester City ed il Liverpool, le prime due della classe, in attesa della gara delle 18.30 tra Chelsea e Tottenham. Erano in campo anche il Fulham, la nuova squadra di Claudio Ranieri, ed il Manchester United di Mourinho. Scopriamo insieme come sono finite le partite delle 16.

I risultati

Vola il Manchester City, che abbatte all’Olympic Stadium il West Han per 4-0. I ragazzi di Guardiola la chiudono già nel primo tempo con i gol di Silva, Sterling e Sané. Nel finale, poi, la chiude ancora Leroy Sané.

I Citizens salgono a 35 punti (su 39 disponibili), restando a +2 sul Liverpool, che vince per 3-0 a Vicarage Road contro il Watford. Succede tutto nel secondo tempo: apre Salah al minuto 67′, poi segnano Alexander-Arnold e Firmino. Nel mezzo, l’espulsione di Henderson, unica nota stonata in un pomeriggio da incorniciare.

Solo 0-0 a Old Trafford tra Manchester United e Crystal Palace, con i Red Devils che si vedono scavalcare dall’Everton di Marco Silva, vincente a Goodison Park contro il Cardiff. Per i Toffees, è decisivo il gol dell’islandese Sigurdsson.

Spettacolo a Craven Cottage per la prima di Ranieri sulla panchina del Fulham. I Cottagers ospitavano il Southampton, con i Saints in vantaggio al minuto 18′ con Stuart Armstrong. I londinesi trovano la rimonta già nel primo tempo con i gol di Mitrovic e Schurrle, ma nella ripresa è ancora Armstrong a firmare il 2-2. Al minuto 63′, infine, è ancora di Mitrovic il gol che decide la gara.

Chiudiamo con la partita di Brighton, dove i padroni di casa impattano 1-1 contro il Leicester. Padroni di casa avanti al 15′ con Murray, prima dell’espulsione di Maddison al 28′ per doppia ammonizione dopo un’ingenua simulazione. Nel finale, però, Jamie Vardy trova il gol del pari su calcio di rigore.