Non solo il Bayern Monaco: sono molte le squadre che hanno puntato alla vetta e alla Champions League

Occhi puntati solo sul Bayern Monaco, ma sono altre le rivelazioni di questa edizione di Bundesliga. Qui riportate e analizzate tutte le squadre che hanno puntato alla vetta e alla Champions League.

Posticipi di serata: Borussia Dortmund e Real Betis
Posticipi di serata: Borussia Dortmund e Real Betis

Sotto il controllo di Jupp Heynckes si è parlato di un Bayern Monaco rivoluzionario. E pensare che non era partito neanche con il piede giusto: l’esonero di Carlo Ancelotti dopo appena sei gare dall’inizio del campionato aveva lasciato scalpore all’interno della società dei Roten, in difficoltà nel trovare un nuovo allenatore con le stesse qualità dell’ormai ex tecnico di origini italiane. Fu scelto Willy Sagnol per accompagnare i bavaresi nel match contro l’Hertha Berlino, per poi lasciare la panchina a Jupp Heynckes, l’uomo che nel 2013 portò il Bayern Monaco alla conquista del triplete. Nonostante gli occhi dell’intera competizione siano fissati superficialmente sui Roten, sono anche altre le squadre che hanno puntato al titolo, portando a termine invanamente il proprio percorso. Sulle vette della classifica, però, i risultati non cambiano mai: sono sempre cinque i club che puntano ad un posto in Champions League.

Bayern Monaco Re di Germania, davanti a Schalke e Bayer Leverkusen

In un campionato così scontato, come ormai lo è da diversi anni, il Bayern Monaco ha dovuto comunque attraversare un lungo e arduo sentiero prima di arrivare al successo. Con il 4-1 inflitto all’Augsburg nella 29′ giornata di Bundesliga, i Roten si sono proclamati campioni con cinque giornate d’anticipo. I numeri rispecchiano ancora meglio ciò che sta attraversando il Bayern Monaco: è la sesta Maisterschale consecutiva, nonchè la 28′ nella loro storia. Dietro a loro, però, ampio merito va consegnato anche nelle mani dello Schalke e del Bayer Leverkusen, due club che hanno tentato fino all’ultimo di recuperare Heynckes e i suoi uomini, sapendo fin da subito che ogni sforzo si sarebbe rivelato invano. Ora, a quattro giornate dal termine della Bundesliga, sono 21 i punti che separano la seconda in classifica dalla vetta. Nonostante questo, lo Schalke e il Bayer Leverkusen hanno ottenuto comunque la loro ricompensa: con questa striscia di risultati utili consecutivi, i due club nominati si apprestano a conquistare un posto da protagonista nella prossima edizione di Champions League, ormai quasi definitivamente nelle loro mani.

Borussia Dortmund, Lipsia e Hoffenheim: tutte le inseguitrici per la prossima Champions League

Nonostante la stagione sottotono, anche il Borussia Dortmund, come Hoffenheim e Lipsia, si appresta a conquistare l’ultimo posto in vista della prossima edizione di Champions League. Al termine del campionato, gli uomini di Stöger si trovano solo in quarta posizione, a pari punti con il Bayer Leverkusen, ma svantaggiati dalla differenza reti e dagli scontri diretti. Appena dietro troviamo anche il Lipsia. Ebbene sì, quella squadra che l’anno scorso infastidiva notevolmente il Bayern Monaco in una lunga e ardua corsa per agguantare il trionfo finale, ora copre solo il sesto posto nella classifica attuale. A quattro giornate dalla fine sono ben cinque i punti da dover recuperare per raggiungere e superare il Borussia Dortmund, in una corsa che potrebbe rivelarsi perfino più difficile di quella della scorsa stagione, ma questa volta da affrontare non c’è il Bayern Monaco. Infine troviamo l’Hoffenheim, l’altra rivelazione di questa edizione di Bundesliga. Anch’essa proveniente da una buona stagione, ha dimostrato potenzialità e vigore, imparando dagli errori commessi negli scorsi anni. Gli uomini di Nagelsmann, però, hanno sei punti di differenza dalla quarta posizione in classifica, un numero che rende il tutto ancora più difficile visto il poco tempo rimasto.