Tensione a Parigi: il PSG batte il Marsiglia ma perde O’Ney

Tensione a Parigi: il PSG batte il Marsiglia ma perde O'Ney

Una prestazione da urlo, proprio come la coreografia dei tifosi del PSG ieri sera, lasciando spazio anche ad una nota stonata in quel di Parigi. Nel “Classico” è il Paris Saint Germain ad abbattere un Marsiglia compatto ma non mordente. I parigini si vestono da Super Sayan e mostrano la loro forza in campo, arrivando al successo e allungando di 14 punti sul Monaco, secondo in classifica. A rendere amara questa vittoria, però, è stato O’ Ney, uscito in barella e con le mani sul volto dopo un brutto scontro negli ultimi minuti di gioco. Un esito finale non dei migliori: il PSG si avvicina sempre di più alla vittoria della Ligue 1, ma perde mister 222 milioni, il giocatore più pagato nella storia del calcio.

O’Ney, ma che combini:

Apre Mbappè, segue un autogol di Rolando e la chiude, nel finale, il solito Edinson Cavani. Una vittoria squilibrata quella del PSG che risponde perfettamente ai buoni risultati collezionati dal Monaco e dal Lione negli ultimi giorni. Un successo arrivato solo sul campo, fino all’80’ minuti di gioco, quando Neymar esce in barella a causa di un movimento innaturale della caviglia destra che si è piegata dopo aver poggiato a terra il piede in maniera non proprio ottimale. O’Ney esce dal campo urlando, con le mani sul volto dopo una brutta caduta che potrebbe infierire sul suo andamento stagionale. Il giocatore, per le speranze dei tifosi parigini, si opererà a breve, sognando di rivederlo in campo per il match contro il Real Madrid del 6 marzo in Champions League, dove rivedrà Ronaldo.