Nazionale: ecco i convocati e il programma della settimana

Nazionale: convocati e programma
Nazionale: convocati e programma

La Nazionale di Roberto Mancini si prepara ad affrontare le prime gare valide per la Nations League. Ieri sono stati annunciati i 31 convocati per le prossime gare, che questo pomeriggio sosterranno il primo allenamento.

Chi sono i convocati?

Di seguito la lista completa dei convocati di Mancini:

Portieri: Alessio Cragno (Cagliari), Gianluigi Donnarumma (Milan), Mattia Perin (Juventus), Salvatore Sirigu (Torino).
Difensori: Cristiano Biraghi (Fiorentina), Leonardo Bonucci (Juventus), Mattia Caldara (Milan), Giorgio Chiellini (Juventus), Domenico Criscito (Genoa), Emerson Palmieri Dos Santos (Chelsea), Manuel Lazzari (Spal), Alessio Romagnoli (Milan), Daniele Rugani (Juventus), Davide Zappacosta (Chelsea).
Centrocampisti: Nicolo’ Barella (Cagliari), Marco Benassi (Fiorentina), Bryan Cristante (Roma), Roberto Gagliardini (Inter), Jorginho (Chelsea), Lorenzo Pellegrini (Roma), Nicolo’ Zaniolo (Roma).
Attaccanti: Mario Balotelli (Nizza), Andrea Belotti (Torino), Domenico Berardi (Sassuolo), Federico Bernardeschi (Juventus), Giacomo Bonaventura (Milan), Federico Chiesa (Fiorentina), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli), Pietro Pellegri (Monaco), Simone Zaza (Torino).

L’analisi dei convocati

LE NOVITA’

Ci sono ben cinque debutti, cinque nuove proposte pensate da Mancini per questa prima finestra del torneo. Alessio Cragno del Cagliari sarà il quarto portiere, sorprende la chiamata del difensore Manuel Lazzari dalla SPAL. Potrà mettersi in mostra anche Cristiano Biraghi (Fiorentina) e tra le tante opzioni offensive troviamo anche Pietro Pellegri, il baby talento del Monaco. La più grande sorpresa è Zaniolo, convocato da Mancini senza aver mai giocato una partita in Serie A.

IL RITORNO

Giorgio Chiellini non gioca in azzurro dal playoff perso contro la Svezia. Ora il centrale della Juventus è pronto per tornare nel cuore della difesa e mettere tutta la sua esperienza al servizio della squadra ricomponendo la coppia con Leonardo Bonucci. Giocherà da capitano.

ATTACCO TOP, BALOTELLI CONFERMATO

Mancini continua a dare fiducia a Super Mario che è rimasto al Nizza. L’attaccante è chiamato a ricoprire il ruolo di leader offensivo, il CT si affida molto all’estrosa punta che deve assicurare gol e tanta presenza in fase offensiva. Assieme a lui ci saranno Belotti, Immobile, Insigne, Berardi e Bernardeschi ma anche il giovane Chiesa e il ritrovato Simone Zaza.

IL CENTROCAMPO SCRICCHIOLA

Si ripartirà naturalmente da Jorginho, in estate approdato al Chelsea, ma gli altri uomini a disposizione non sembrano dare grandi sicurezze. Mancherà Verratti in queste prime uscite, con Cristante e Pellegrini che possono dare sostanza ma non sono sempre titolari con la Roma.

Il programma della settimana

Gli azzurri affronteranno Polonia e Portogallo (7 e 10 settembre) nelle prime due partite della Nations League, la nuova competizione organizzata dalla UEFA per aumentare il numero di incontri con i tre punti in palio. C’è tanta voglia di rinascere, bisogna ricostruire un movimento che sta vivendo il suo anno zero e il CT Roberto Mancini è chiamato a un arduo lavoro per riportare la nostra Nazionale ai vertici del calcio che conta.

Si riparte da Bologna e Lisbona, prima la sfida contro i biancorossi e poi in trasferta contro i Campioni d’Europa privi di CR7.