Nations League: Spagna dilagante sulla Croazia. Vittoria anche del Belgio in Islanda grazie ad una doppietta di uno strepitoso Lukaku.

Dominio totale della Spagna contro i Vice-Campioni del Mondo e del Belgio in Islanda. Lussemburgo, invece, vince senza problemi a San Marino. Vittoria di misura invece per la Bosnia di Dzeko.

Dominio totale della Spagna contro i Vice-Campioni del Mondo e del Belgio in Islanda.
Lussemburgo, invece, vince senza problemi a San Marino.
Vittoria di misura invece per la Bosnia di Dzeko.

Islanda-Belgio 0-3

Padroni di casa poco reattivi e molto ingenui sin da subito. Al 28′ fallo di Ingason in area e gol su rigore di Eden Hazard.
Non passano nemmeno due minuti che la squadra di Roberto Martinez raddoppia: sugli sviluppi di un corner Lukaku si ritrova il pallone sui piedi e la butta subito dentro per il 2-0.
All’80’ doppietta di Lukaku che fa 3-0 su assist di Dries Mertens.

Spagna-Croazia 6-0

Bastano venti minuti alle ‘Furie Rosse’ per segnare la prima rete del match. È ancora Saul a metterla dentro, per la seconda partita di fila dopo quella con l’Inghilterra. Colpo di testa perfetto sul cross morbido di Dani Carvajal.
Incertezza croata poco dopo l’area di rigore al 34′, ruba palla Asensio che prende la mira dalla distanza e sigla di sinistro il suo primo gol in nazionale, che vale il due a zero per gli spagnoli.
Croazia dominata e insicura: il tre a zero arriva dopo un minuto, Marco Asensio rientra dalla destra e spara un bolide a rientrare sotto la traversa, il pallone torna in campo e rimbalza sul corpo di Lovre Kalinic: è autogol.
La squadra di Dalic parte malissimo nel secondo tempo, è subito 4-0. Gol di Rodrigo su assist di Gaya.
Arriva anche il quinto gol con Sergio Ramos che come al solito la butta dentro sugli sviluppi di un corner, di testa, al 57′.
Atteggiamento pessimo e disinteressato della Croazia. 6-0 al 69′ con un gol strepitoso di Isco, un destro perfetto con annessa finta sul difensore in area.

Bosnia Erzegovina-Austria 1-0

Primo tempo noiosissimo. Un solo tiro in porta, quello di Arnautovic per gli ospiti al 15′. Poi da li’, buio totale da entrambe le parti.
Servono 78′ per sbloccare il match, ci pensa Edin Dzeko, il solito bomber per i bosniaci.

Finlandia-Estonia 1-0

Ad Helsinki la partita inizia col botto: dopo soli 12 minuti i padroni di casa passano in vantaggio grazie al gol di Pukki.
Risultato che resta invariato fino alla fine.

Ungheria-Grecia 2-1

Bastano venti minuti ad entrambe le squadre per segnare un gol. Al quindicesimo gli ungheresi passano sull’1-0 con il gol del centrocampista del Friburgo Roland Sallai. Pareggia dopo tre minuti il difensore della Roma Kostas Manolas.
L’Ungheria non ci sta, e al 43′ si riporta in vantaggio: rete di Klenheisler, centrocampista dell’Astana.

Moldavia-Bielorussia 0-0

Prima frazione di gioco che dimostra quanto le due squadre siano poco brave tecnicamente. Tanti falli e niente più.
Risultato che resta in equilibrio fino al fischio finale.

San Marino-Lussemburgo 0-3

Quella che sarebbe dovuta essere la più tranquilla delle partite della serata comincia con la rete di Chanot, che dopo nemmeno 10 minuti sigla il vantaggio degli ospiti.
Raddoppia Joachim al 45′, gol che chiude effettivamente il primo tempo.
La seconda frazione inizia con il terzo gol del Lussemburgo: al 52′ segna Sinani.