Mondiali, Croazia-Inghilterra 2-1 dts: analisi del match. Modric e compagni in finale per la prima volta nella storia!

Mario Mandzukic dopo aver segnato il gol decisivo. (Dan Mullan/Getty Images)

CROAZIA-INGHILTERRA 2-1

L’Italia non sarà al Mondiale ma un pezzetto va addirittura in finale con la Croazia. La squadra di Dalic infatti centra la straordinaria impresa di giocarsi il titolo per la prima volta nella sua storia dopo aver rimontato l’Inghilterra con i gol dei due “italiani” acquisiti Mandzukic e Perisic. In lacrime l’Inghilterra, a corto di energie nel finale dopo un grandissimo Mondiale.

PRIMO TEMPO

Si parte con un pressing alto della Croazia che prova ad intimidire gli inglesi. Il risultato, però, non è quello atteso: infatti al 5′ Modric stende Alli al limite, sulla palla va Trippier che con un tiro bellissimo scavalca la barriera e batte Subasic. Gli inglesi continuano a spingere e al 15′ Maguire manda di poco a lato di testa. Il primo tiro della Croazia porta la firma di Perisic, che al 19′ sfiora il palo. La squadra di Dalic ci crede e attacca a testa bassa: Rebic ci prova con il sinistro da fuori area venendo ribattuto, Perisic calcia da 30 metri al termine di un’azione personale ma è impreciso. Al 30′ l’Inghilterra ha un’occasione clamorosa per raddoppiare: Kane a tu per tu con Subasic si fa ipnotizzare e subito dopo a porta vuota colpisce il palo. La Croazia si affida sempre agli spunti di Rebic che al 32′ impegna per la prima volta Pickford. Le ultime occasioni del primo tempo sono per Lingard (tiro che si spegne a lato dal limite dell’area) e Vrsaljko (conclusione altissima).

SECONDO TEMPO

La ripresa inizia con un certo nervosismo da entrambe le parti che porta alle ammonizioni di Mandzukic e Walker. Al 61′ va al tiro Rakitic da fuori al volo ma la palla termina altissima. Tuttavia la Croazia prende fiducia. Perisic raccoglie una palla vagante al limite dell’area e viene murato da Walker. Al 68′ è proprio il giocatore di proprietà dell’Inter a trovare il gol del pareggio: cross di Vrsaljko ed il numero 4 anticipa Walker facendo 1-1! L’Inghilterra è in bambola ed un errore in uscita regala una nuova occasione a Perisic che colpisce il palo. Brozovic invece ci prova da fuori con la palla che non si abbassa mai. L’Inghilterra tenta di reagire con i tiri da fuori di Lingard e Henderson. Dall’altra parte la Croazia va vicina al vantaggio con una bella girata di Mandzukic, un po’ meno con l’impreciso tiro dalla distanza di Lovren. Nel recupero Kane ha una ghiotta chance per portare i Tre Leoni in finale ma di testa non impatta bene.

PRIMO TEMPO SUPPLEMENTARE

Girandola di cambi nel primo tempo supplementare in cui entrambe le squadre sembrano parecchio stanche. L’Inghilterra fa entrare Rose e Dier al posto di Young e Henderson, la Croazia Pivaric e Kramaric per Strinic e Rebic. In mezzo la buona occasione di testa di Stones su palla inattiva con il grande salvataggio sulla linea di Vrsaljko. Nel finale va vicino al vantaggio Mandzukic su cross di Perisic ma Pickford con un intervento di coraggio e istinto salva il risultato.

SECONDO TEMPO SUPPLEMENTARE

Al 109′ Mandzukic, che sembrava dover uscire per infortunio, decide di fare la storia: approfitta della dormita di Stones e su assist di Perisic firma il 2-1 con un bel mancino a incrociare. Entrano nelle file della Croazia Corluka e Badelj al posto proprio di Mandzukic e Modric, mentre Southgate prova a riacciuffare il pareggio con Vardy e Walker. Tuttavia gli inglesi hanno finito le energie e restano anche in 10 per l’infortunio di Trippier, perciò non riescono più a creare pericoli fino al triplice fischio.