Mastour vola in Grecia per giocarsi le ultime carte. Farà bene?

Mastour in Grecia
Mastour in Grecia

Hachim Mastour, il baby talento mai esploso, ha firmato ieri per il Lamia, squadra del campionato greco. Dopo aver impressionato tutti con skills e giocate sopraffine, il ragazzo marocchino ha avuto un incredibile e inspiegabile calo, finendo per essere quasi dimenticato.

Ultima chance per esplodere?

Nel 2012, a 14 anni appena compiuti, Mastour si trasferisce dalle giovanili della Reggiana a quelle del Milan, che riuscì a strapparlo alla agguerrita concorrenza dell’Inter. Poi nel 2014, gli allenamenti a Milanello con la prima squadra e la firma sui ricchi contratti di sponsorizzazione con Red Bull e con Nike. Nel 2015, l’inserimento del suo nome da parte del tabloid britannico The Guardian tra quello dei 50 migliori calciatori nati nel 1998. Si ha la sensazione di essere davanti ai primi passi di una carriera da superstar ma poi, leggendo i numeri di Mastour degli ultimi 3 anni, si resta sicuramente delusi.

Lui, di chiare origini marocchine ma nato e cresciuto in Italia, ha preferito nel 2015 la nazionale dei leoni d’atlante a quella azzurra e, da quel momento, la sua carriera non è più proseguita su quel tappeto dorato che forse anche lui ipotizzava. Nelle successive due stagioni il Milan ha preferito spedirlo in prestito prima al Malaga e poi in Olanda, al Pec Zwolle. Totale: 6 presenze in due anni, che non gli hanno permesso neanche di tornare a vestire quella maglia del Marocco a cui si era promesso così frettolosamente.

Il ritorno in sordina in rossonero

L’anno scorso è tornato in rossonero, ma vestendo solo la tuta di allenamento e facendo perdere le sue tracce. Di lui nessuna notizia, se non qualche foto scattata ai giovani rampanti di Milanello e in cui lui è solo sullo sfondo, peraltro in maniera sfocata. Ora, a 20 anni, Mastour proverà a rifare tutto da capo, per l’ennesima volta. Giocherà nel campionato greco con il Lamia, squadra piazzatasi tredicesima in classifica su un totale di sedici squadre durante l’ultimo campionato. Carriera finita? Troppo presto per dirlo, ma è sicuro che Mastour dovrà come ricominciare da zero.