Manchester United-Leicester: parte la Premier League 2018/19

Manchester United-Leicester: ad Old Trafford arrivano le Foxes

Erano mesi che aspettavamo questo momento, ma ora ci siamo davvero. Domani sera partirà la nuova stagione di Premier League. Il calcio d’inizio sarà nel teatro dei sogni alle ore 21:00, tra il Manchester United di Mourinho e il Leicester di Puel.

Qui Manchester United

Sessione di mercato al quanto deludente per i Red Devils, che hanno visto arrivare solo Fred dallo Shakhtar Donetsk per 59 milioni e Diogo Dalot, terzino destro 19enne, arrivato dal Porto per 22 milioni. Dalla sponda rossa di Manchester, i tifosi sperano che quest’anno lo Special One possa riuscire a riportare in bacheca, la Premier League che manca dalla stagione 2004-2005. Per quanto riguarda la formazione che affronterà il Leicester, Mourinho conferma il suo 4-4-2. De Gea tra i pali, linea di difesa a quattro guidata dal capitano Valencia a destro, con Young dalla parte opposta, e al centro Smalling e Jones. In mediana Matic e Pogba, supportati da Lingard e il nuovo acquisto Fred sugli esterni. Davanti confermatissima la coppia formata da Sanchez e Lukaku.

Qui Leicester

Parte sicuramente con ambizioni diverse il Leicester di Puel. L’obiettivo infatti sarà quello di tornare in Europa, nonostante gli adii importanti di Mahrez e Musa. D’altra parte però sono arrivati giovani interessanti e di prospettiva, che però dovranno trovare il giusto equilibrio con il calcio inglese. Per gli undici che scenderanno in campo ad Old Trafford, Puel sembra non avere dubbi. 4-2-3-1, in cui Vardy sarà il terminale offensivo, supportato dal terzetto di trequartisti formato da Slimani, Iheanacho ed il nuovo acquisto Ghezzal. Davanti alla difesa agiranno invece Iborra e Silva, chiude l’undici titolare il danese Schmeichel.

Probabili formazioni

Manchester United (4-4-2): De Gea; Valencia, Smalling, Jones, Young; Fred, Matic, Pogba, Lingard; Sanchez, Lukaku

Leicester (4-2-3-1): Schmeichel; Pereira, Morgan, Maguire, Fuchs; Iborra, Silva; Slimani, Iheanacho, Ghezzal; Vardy