Mai inchinati, mai piegati, mai spezzati!

Diciamocelo apertamente, inutile nascondersi, siamo tutti un pò tifosi del Benevento. Nel nostro piccolo, che nel cuore nostro ci sia un club blasonato o meno, ognuno di noi prova stima per la banda di De Zerbi. Non vi è un preciso motivo sebbene, almeno nel caso di chi scrive, la simpatia verso i campani è riconducibile al loro essere sempre pronti a giocarsi le proprie chance in barba a chi li da per spacciati sin da inizio gara.

Come titolo di questo pezzo abbiamo scelto una frase che, specie per chi segue Game Of Thrones, risulterà familiare. Si dia il caso che la celebre serie tv abbia un inusuale correlazione con il Benevento. Andiamo però nel dettaglio: nell’universo ideato da George R. R. Martin vi è una casata che, per tradizione e carisma, è inconfondibile; parliamo della casata Martell. Il motto di questa, alle volte anche sottovalutata, casata ha un suo perché del tutto particolare: “Unbowed, Unbent, Unbroken.” ovvero “Mai inchinati, mai piegati, mai spezzati”. Ecco la frase di rappresentanza della suddetta casata la quale ha delle correlazioni appunto con la formazione giallo rossa.

UNA SQUADRA CHE NON SI ARRENDE

Che il campo di battaglia sia Approdo Del Re o il “Ciro Vigorito“, il succo del discorso è sempre lo stesso: mai arrendersi. Di questo comando la squadra campana ne ha fatto la sua virtù indipendentemente dal risultato ottenuto in campo. La formazione in mano a De Zerbi vive un suo modo di intendere e interpretare il calcio. Il risultato di questo connubio è una rosa capace di superare i propri limite tecnici. C’è da dire però che spesso la forza avversaria supera quella dei propri undici e perciò il risultato negativo è un rischio di cui tenere conto. Sarà anche vero che uscire dal campo a testa alta seppur sconfitti, sebbene non consegni punti in classifica, può essere un motivo di orgoglio. Crederci sempre e lottare su ogni pallone, mica male come filosofia!

Amato Ciciretti festeggia per la momentanea rete dell 1-0 in casa della Juventus. (Zimbio.com)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ORGOGLIO E VOGLIA DI STUPIRE

Popolo orgoglioso quello di Dorne, come lo sono altrettanto i ragazzi del Benevento Calcio. In un enorme calderone bollono ambizioni e idee della squadra campana, a mescolare e scegliere le spezie il subentrato Roberto De Zerbi: lo stregone a comando della formazione delle streghe, sembra un gioco di parole. Ogni scelta tattica passa tra le sue mani e chi non crede nella magia dovrà ricredersi alla vista delle prestazioni di una squadra data per spacciata sin dalla partenza. Parliamoci chiaro, il club sannita non è la favorita nella corsa alla salvezza: ma ne siamo davvero così sicuri della loro discesa in serie cadetta? Le prestazioni profuse da Sandro e compagni accendono l’interrogativo. Per sapere se la missione salvezza avrà una sua effettiva riuscita dovremmo aspettare la fine del campionato, oppure, guardare tra i fuochi di Melissandre. Orgoglio e voglia di stupire sono presenti, ai Sanniti l’ardua impresa di conquistare la salvezza. Serviranno punti ed autentiche stregonerie.