Liga spagnola undicesima giornata, l’analisi delle partite del sabato: Barça e Valencia non si fermano

Alaves-Valencia 1-2

Continua a volare il Valencia di Zaza che, con altri tre punti, mantiene la seconda posizione in campionato davanti al Real Madrid e all’Atletico di Simeone. La squadra di Marcelino va in vantaggio alla mezz’ora grazie al solito Simone Zaza che realizza il suo nono centro personale e chiude la prima frazione in avanti. Nella ripresa Ruano illude i tifosi di casa prima che un rigore di Moreno al 66′ minuto regali la vittoria al Valencia

Atletico Madrid-Villareal 1-1

Niente da fare per l’Atletico del Cholo che si ferma sull’1-1 in casa contro il Villarreal. Primo tempo brutto sotto il punto di vista del gioco, con le due squadre ferme sulle loro posizioni in attesa di qualche errore degli avversari. Nella ripresa i padroni di casa passano in vantaggio grazie al gol di Correa al 61′ che sfrutta un bell’assist di Griezmann, ma all81′ Bacca riporta il punteggio in parità per l’1-1 finale.

Athletic Bilbao-Barcellona 0-2

Tutto facile per il Barcellona che mantiene il vantaggio di 4 punti in classifica sul Valencia battendo l’Athletic Bilbao al San Mames. Nel primo tempo la sblocca Leo Messi al 36′ minuto che realizza lo 0-1 su assist di Jordi Alba, mentre nella ripresa all’ultimo respiro è Paulinho ha fissare il punteggio finale sullo 0-2.

Siviglia-Leganes 2-1

Partita ostica per il Siviglia che dopo l’iniziale vantaggio viene raggiunto dal Leganes, ma alla fine i lusitani conquistano i tre punti grazie al 2-1 finale. Nel primo tempo è Ben Yedder a realizzare il gol del vantaggio al 20′ minuto e che consente ai padroni di casa di chiudere il primo tempo in vantaggio. Ad inizio ripresa il Leganes trova il pareggio con un calcio di rigore realizzato da Szymanowski ma è Sarabia a regalare la vittoria al Siviglia con la sua rete dopo appena 6 minuti.