Una favola spezzata dalla realtà PSG

Non ce l’ha fatta il Les Harbiers, club francese arrivato a giocarsi la finale di Coppa di Francia contro il PSG nella finalissima di ieri sera. Una favola che avrebbe potuto concretizzarsi bissando il miracolo Leicester datato 2015/2016, anche se in quel caso si poteva parlare di un’impresa ancora più straordinaria ed incredibile. Però, onore al Les Harbiers fondato 99 anni fa che per la prima volta è riuscito ad agguantare una finalissima insperata. Un paesino di 15.300 anime che si è riversato nella capitale francese in modo da poter assistere ad un miracolo calcistico. Poteva accadere, il calcio è bello perché sa regalare emozioni indescrivibili. Purtroppo questa volta è andata male, ma onore al Les Harbiers, perché raggiungere la finale contro il Paris Saint-Germain di Neymar, di Dani Alves, di Cavani, non è una cosa che capita tutti i giorni.

Lo Celso e Cavani su rigore stendono il Les Harbiers

Come si diceva, Les Harbiers è un paesino che conta poco più di 15mila anime. Praticamente nella finale di ieri sera, si contavano proprio 15mila spettatori nel settore ospiti dello Stadio dei Principi di Parigi. Il Les Harbiers ce l’ha messa tutta ma di fronte aveva una squadra troppo più forte e quando si gioca contro i migliori al 95% si perde. Ma non è sempre così, ed è per questo motivo che tutto il mondo si è avvicinato a questo piccolo club. Il Les Harbiers sul suo cammino non avrà incontrato degli squadroni ma è stato in grado di accedere alla finale con merito, battendo in successione il Balma, il Romorantin, l’Angoulême, il Saint-Lo, l’Auxerre, il Lens, ed il Chambly. Un lungo percorso che ha portato il Les Harbiers a giocarsi la finale contro il PSG. Nella partita di ieri, i parigini hanno dominato come era ovvio che fosse. Lo Celso e Cavani su rigore hanno steso il piccolo club. Ma onore al Les Harbiers, con tutto lo stadio che si è alzato in piedi ad applaudire questa piccola squadra. Bello il gesto di Thiago Silva che ha chiamato vicino a sé il capitano del Les Harbiers permettendogli di sollevare la Coppa di Francia. Un gesto simbolico a richiamare un’impresa memorabile.