Le partite della serata: il Bayern cade a Berlino, in Ligue 1 è crisi del Monaco

Le partite della serata / Non si ferma mai il calcio internazionale. Dopo il turno infrasettimanale conclusosi ieri, oggi già in campo alcuni campionati con gli anticipi della prossima giornata. Serie B, Liga, Bundesliga e Ligue 1 hanno inaugurato il nostro weekend con un anticipo a testa. Vediamo come sono finite le partite, dove le sorprese non mancano.

I risultati

Partiamo dall’anticipo della sesta giornata di Serie B, dove all’Ezio Scida il Crotone ospitava il Brescia. Il primo colpo di scena arriva già al minuto 9, con il rigore assegnato alle Rondinelle e l’espulsione conseguente del serbo Golemic. Sul dischetto Donnarumma non sbaglia ed il Brescia è avanti. Nel secondo tempo, il Crotone riesce a pareggiare con Budimir, ma Dall’Oglio riporta avanti i lombardi al 71′. Sembra tutto deciso, ma il Crotone non molla mai e al 96′, su calcio di rigore, è ancora Budimir a trovare il 2-2 finale.

Stesso risultato in Spagna nell’anticipo tra Rayo Vallecano ed Espanyol. Madrileni in vantaggio con Raul de Tomas dopo 6′. Al 19′ arriva il pari firmato da Borja Iglesias, ma il Rayo torna avanti allo scadere della prima frazione con Granero. Dopo pochi minuti nella ripresa, è l’ex Lazio Kakuta a trovare il definitivo 2-2.

Grande sorpresa a Berlino, dove l’Hertha batte nell’anticipo il Bayern Monaco. Capitolini in vantaggio al 23′ con Vedad Ibisevic su calcio di rigore, sul finale del primo tempo arriva anche il raddoppio di Duda. Hertha che, con questa vittoria, aggancia proprio i bavaresi in testa alla classifica con 13 punti. Domani, Werder Brema (a Stoccarda) e Borussia Dortmund (a Leverkusen) potrebbero tentare il sorpasso.

Infine, chiudiamo con la crisi nerissima del Monaco, che perde ancora una volta. E’ il Saint Etienne, stavolta, la squadra che vince contro i monegaschi grazie alla doppietta, a cavallo tra i due tempi, del tunisino Khazri. Verts che ora sono secondi in classifica, mentre il Monaco, alla quarta sconfitta in campionato, è terzultimo.