Lautaro Martinez sceglie la 10 e si presenta: “Sono qui per migliorare”!

INTERVISTA DI PRESENTAZIONE DI LAUTARO MARTINEZ!

Si è da poco conclusa l’intervista di presentazione del nuovo attaccante dell’Inter Lautaro Martinez. L’argentino ha toccato tanti argomenti, dal perché la scelta della maglia numero 10 al rapporto con Icardi.

Quanto peserà la maglia numero dieci? – “E’ un numero che avevo già usato al Racing. Era disponibile e per questo ho potuto sceglierlo. Non sento alcun tipo di peso. Sono felice di poterlo indossare”

Impatto con l’Inter? A chi ti ispiravi da bambino? – “E’ stato tutto bellissimo fin dall’inizio. C’è un gruppo importante qui, molto concentrato e pronto a fare bene. Voglio dimostrare di essere all’altezza. Mi ispiravo a Radamel Falcao”

In chi ti rivedi davvero oggi? – “Non saprei dirlo. Da quando l’Inter mi ha cercato ho iniziato ad amare l’idea di trasferirmi. So di poter dare il meglio in questa squadra”

Hai detto no a tanti club importanti: perché hai scelto l’Inter? – “Ci sono stati contatti ma sono avvenuti prima dell’ingaggio con l’Inter. Non ho avuto dubbi e ho goduto della consulenza di Milito. Mi ha spiegato cos’è l’Inter”

Sei pronto a risollevare in futuro la Nazionale con Icardi? – “Mi sentivo pronto per andare in Russia ma va bene così. La decisione spettava all’allenatore e i posti erano limitati a calciatori più importanti ed esperti. So solo che sono qui per migliorare”

Ti senti un titolare in questa squadra? Speri di giocare con Icardi dal primo minuto? – “Con Icardi siamo sempre stati in contatto. E’ stato molto carino con me e lo ringrazio. Voglio lavorare per giocare da titolare e rendere al meglio come facevo già nel Racing”

Come ti senti di giudicare questi primi giorni di allenamento con Spalletti? – “Sono andati benissimo. Ci sono grandi compagni di squadra e un ambiente umano incredibile. Il mister sa bene cosa vuole. Dobbiamo tutti essere pronti per partire forti dall’inizio”

Di tutti gli attaccanti argentini del passato in quale ti rivedi di più? – “Voglio fare il massimo per lasciare in questa squadra una buona immagine di me”

Che emozioni proverai nel derby di Milano? – “Conosco le emozioni che si provano. Del Derby di Milano c’è poco da dire. Si respira un clima bellissimo. So che proverò emozioni vere come in Argentina”

Come nasce il soprannome ‘Toro’? – “La gente mi chiama così da quando sono arrivato a Buenos Aires e per questo mi piace e me lo porto dietro”

Il primo momento di felicità legato all’Inter? – “Stavo andando in Brasile per la Libertadores. L’Inter era sotto contro la Lazio a Roma. Alla fine vidi che avevano ribaltato il risultato per l’accesso in Champions. E’ stato un momento di grande felicità”.