La Roma gioca in 12 per l’intera partita: Di Francesco si rivela l’uomo in più

Di Francesco potrebbe essere presto esonerato dalla Roma
Di Francesco potrebbe essere presto esonerato dalla Roma

Stagione 2006/07, ben 11 anni fa. Un decennio passato a osservare la Champions League dal lato più scuro, potendo supportare solo un club di casa nostra all’interno della fase finale della competizione circostante. E ora, dopo oltre due lustri di attesa, Roma e Juventus possono tornare a riabbracciare la Champions League, in corsa per la conquista della Coppa dalle grandi orecchie. Per i bianconeri di Torino non è una novità: da quando Massimiliano Allegri siede sulla panchina della Vecchia Signora sono state ben due le volte in cui ha rischiato di portare a casa il successo finale, rimanendo a bocca asciutta in entrambe le occasioni a causa della potenza egemone di Real Madrid e Barcellona. Per la Roma, invece, non è una notizia recente: è dal 2007/08 che i giallorossi non agguantavano il passaggio a questa fase di Champions League, quando fu il Manchester United a sbarazzarsi dell’unico club italiano ancora in corsa, oltre al Milan. Questa volta, però, dall’Old Trafford le notizie sono migliori: i Red Devils non saranno partecipi al prossimo turno.

Di Francesco, l’uomo in più della Roma:

Spalletti, Montella, Luis Enrique, Zeman e molti altri: sono stati ben sette gli allenatori che si sono alternati la panchina della Roma dopo la conquista dei quarti finale nella stagione 2007/08. Quest’annata, però, è stata tutta diversa. Dopo una breve esperienza passata alla corte del Sassuolo di Squinzi, Eusebio di Francesco ha deciso di lasciare la squadra che lo ha cresciuto come allenatore, spostandosi nella Capitale dopo una serie di risultati positivi. Un tecnico che ha saputo stringere fin da subito ottimi rapporti sia con la società che con la squadra, portandola a raggiungere traguardi del tutto inaspettati. Nonostante l’avventura in Coppa Italia si sia fermata solo ai sedicesimi di finale, nella sconfitta interna contro il Torino, Di Francesco ha dimostrato grandi doti non solo in Champions League, ma anche nella massima serie italiana, la Serie A. Nei 28 match disputati, infatti, sono stati ben 56 i punti conquistati, collezionando 17 vittorie, 5 pareggi e sole 6 sconfitte. Risultati che gli hanno permesso di occupare la terza posizione in classfica, sotto solo alla Juventus di Massimiliano Allegri e al Napoli di Maurizio Sarri. I risultati in Champions League, invece, sono ancora più sorprendenti. In un girone che li vedeva affrontare Qarabag, Atletico Madrid e Chelsea, i giallorossi sono riusciti a conquistare il primo posto, con tre vittorie, due pareggi e una sconfitta, realizzando nove gol e subendone solo sei. Ora l’avventura continua ai quarti di finale, dopo il successo di ieri sera contro lo Shakhtar Donetsk che ha permesso alla Roma di ribaltare la sconfitta del match di andata.