Juventus-Cagliari 3-1: analisi del match. Altra vittoria per i bianconeri!

JUVENTUS-CAGLIARI 3-1

Continua a vincere la Juventus, che rifila tre reti al Cagliari in una partita equilibrata a dispetto del risultato. Al gol immediato di Dybala risponde Joao Pedro, poi un autogol di Bradaric e Cuadrado nel finale chiudono il match.

PRIMO TEMPO

Non passa neanche un minuto e la Juventus è già in vantaggio con gol di Dybala su imbucata di Bentancur. Matuidi ha la possibilità di raddoppiare su cross di Pjanic, ma anche il Cagliari si rende pericoloso con Pavoletti. La partita non abbonda di occasioni, ma al 37′ i sardi trovano il meritato pareggio: cross di Srna prolungato da un difensore dei bianconeri verso Joao Pedro, il brasiliano calcia fortissimo sul primo palo e fa 1-1. I sogni del Cagliari tuttavia durano solo qualche secondo perché al 39′ un autogol di Bradaric riporta in avanti la Juventus. Nel finale di tempo dopo una gran giocata di Douglas Costa, Ronaldo colpisce il palo a Cragno battuto.

SECONDO TEMPO

La ripresa non inizia su grandi ritmi, con la Juventus che vuole difendere il vantaggio ed il Cagliari che fatica a rendersi pericoloso. Pisacane compie un salvataggio miracoloso su Ronaldo, poi Bentancur sfiora il 3-1 con una gran girata. Con un moto d’orgoglio il Cagliari si spinge in avanti e ci prova ancora con Pavoletti. All’87’ tuttavia Cuadrado, servito a rimorchio da Ronaldo, cala il tris e chiude definitivamente il match.