Juric al bivio : vittoria contro la Samp o esonero?

Mancano dieci giorni al Derby della Lanterna e l’attesa inizia a farsi sentire per Ivan Juric. L’allenatore di Spalato sta di nuovo vivendo proprio la stessa situazione di un anno fa, corsi e ricorsi della storia! La sua posizione di allenatore del Grifone ormai tentenna pericolosamente, e non può essere diverso, con la fiducia a orologeria del presidente Enrico Preziosi che è stata confermata ma solo fino alla difficile stracittadina. Questa partita avrà verosimilmente l’ultima parola sulla permanenza o meno di Juric sulla panchina rossoblù. “E’ una partita importante per lui” afferma il presidente che, prosegue “gli auguro che si possa riscattare”, queste le laconiche parole che non lasciano spazio a interpretazioni sull’importanza di questo match. Dopo soli 2 punti racimolati nelle ultime cinque partite, in casa genoana è momento di riflessioni e prima di qualsiasi altra cosa si parla di un nuovo avvicendamento sulla panchina, e sarebbe il terzo sul libro paga del club dopo Ballardini e Juric.

Stando alle indiscrezioni, l’esonero di Juric sarebbe stato evitato in extremis già dopo la sconfitta interna col Napoli. Gli allenamenti a Pegli proseguono intensi, il Mister spera di recuperare Bessa, Spolli e Lapadula e certamente in un ritorno al gol di Piatek che proprio con l’arrivo dell’allenatore croato ha smesso di segnare reti come fece ad inizio campionato sorprendendo tutti gli esperti. Quello che non cambia è il calendario, c’è un altro derby della Lanterna, di nuovo col Genoa in casa, e dove si gioca per due obiettivi: vendicare se possibile lo 0-2 dello scorso autunno e salvare la panchina di Ivan Juric.

I probabili sostituti

Se le cose dovessero andar male sul fronte risultato, necessariamente la Società dovrà dare la scossa con il cambio dell’allenatore. Scartati i nomi di Nicola e Ranieri ormai accasati rispettivamente ad Udine a al Fulham, i papabili sono: Prandelli, Tudor, e Donadoni.