Inter, Spalletti in conferenza: “vincere con il Parma per prepararsi al meglio in vista della Champions”

SPALLETTI: “COL PARMA NESSUNA DISTRAZIONE”

Si è svolta ad Appiano Gentile la conferenza stampa di Spalletti che precede la partita casalinga con il Parma. L’allenatore ritiene che per prepararsi al meglio per il debutto in Champions con il Tottenham è necessario vincere la partita di domani. Creando il giusto entusiasmo per affrontare con entusiasmo il debutto europeo. Ha evidenziato come la squadra emiliana, seppur con molti giocatori alle prime apparizioni in serie A, ha elementi come Gervinho, Inglese e Bruno Alves che colmano il gap di esperienza e rendano l’avversaria ostica, visto anche il suo blasone.

A chi gli faceva notare che il possesso di palla dell’Inter in questo inizio di campionato sia aumentato rispetto alla media dello scorso anno, il mister ha risposto che è stato svolto un lavoro specifico, in maniera da proporre il proprio calcio con qualità, creando spazi di cui approfittare insieme all’importanza di mantenere le giuste distanze fra i reparti, per non subire ripartenze quando si perde il possesso della sfera.

Avendo perso punti importanti prima della sosta è stato sottolineato come da adesso, nonostante il tour de force da qui alla pausa per le nazionali di ottobre, sia vietato sbagliare ancora. Ecco perché dovrà essere bravo a fare le scelte, dosando i carichi, ma ragionando per singola partita, ponendo quindi massima attenzione nel decidere di cambiare la formazione titolare.

“HO UNA ROSA DI QUALITA’ E ALL’ALTEZZA DEGLI IMPEGNI”

Parlando dei singoli Spalletti ha ribadito la consapevolezza di avere a disposizione una rosa ricca e composta da giocatori di ottimo livello. Il tecnico nerazzurro si aspetta la giusta maturità anche da chi è al debutto assoluto nella massima competizione europea. L’infortunio di Lautaro Martinez non dovrebbe consentire di averlo a disposizione martedi. Si è mostrato invece tranquillo per i problemi accusati da Vrsaljko. Il croato sarà infatti disponibile per la gara di domani. Il problema al ginocchio, nonostante i fastidi che crea al giocatore, non ne mette a rischio l’utilizzo. Su Nainggolan ha invece speso parole importanti, considerandolo fondamentale nel suo scacchiere anche per le capacità di inserimento, come mostrato in occasione del gol che ha sbloccato il risultato a Bologna.

Altro argomento di discussione è stato l’esclusione di Gagliardini (insieme a Joao Mario e Dalbert) dalla lista Champions limitata per i paletti UEFA a 19 giocatori. Il mister ha spiegato che alcuni giornalisti distorcono la notizia parlando di bocciatura del centrocampista, trattandosi invece di scelta obbligata e domani sarà titolare.

Infine nota di colore: è stato fatto notare a Spalletti il suo mancato invito alla presentazione del libro di Francesco Totti. Chiosando con una battuta ha suscitato l’ilarità generale: “mi presento a sorpresa”.