Inter-SPAL: le pagelle

Con la vittoria di ieri sera, l’Inter arriva a sei vittorie consecutive fra campionato e  champions. Luciano Spalletti, si gode la vittoria e ha parlato così della sfida che è andata in scena a Ferrara: “A me interessava questa partita, non la vedevo come la gara prima del derby o quella che ci doveva preparare al Barcellona. C’era da fare bene e determinare il livello attraverso le qualità individuali. Stasera l’abbiamo fatto contro una squadra fisica, dalla grande corsa. Sono allenati bene e stanno bene in campo. Tatticamente creano delle scalate lunghe per andarli a prendere, bisognava fare meglio da questo punto di vista”.

I top e i flop:

Difficile dire chi sia stato il migliore in campo, ma partiamo prima di tutto dai flop di questa partita.

Flop Spal:

Mirko Antenucci 4.5: Male prima del rigore sbagliato, dopo il calcio di rigore malissimo, fino a quando… non viene sostituito da Paloschi (che trova il gol).

Flop Inter:

Keita Baldè 5.5: Gioca con grinta nel primo tempo, poi a tu per tu con Gomis spreca la palla del raddoppio, errore che pesa quanto il rigore sbagliato da Antenucci. Nella ripresa cala visibilmente.

Top Spal:

Manuel Lazzari 7.5: Scende in campo con gli occhi della tigre, posseduto da qualche spirito del calcio, inarrestabile, nessuno riusciva a fermarlo, faceva quello che voleva. Ha dimostrato di essersi meritato la chiamata di Mancini in nazionale e sopratutto, tolto l’exploit di ieri sera, sta dimostrando di meritarsi un’occasione in un top club. ORIENT EXPRESS.

Top Inter:

Maurito Icardi 7.5: Icardi torna a caccia in serie A e a Ferrara si concede il bis. Primo gol da vero falco, supera in velocità Djouru e insacca di testa battendo Gomis. La seconda rete arriva grazie all’assist illuminante di Perisic, Maurito come nel basket fra tre passi e la piazza alle spalle del numero uno biancazzurro. In fase di non possesso ripiega spesso in difesa, soprattutto nell’area di Keita e Vrsaliko. MICIDIALE.