Inter, il pareggio di Bergamo può costare caro

Lo scialbo 0-0 registrato dall'Inter può ridefinire la corsa Champions

Il pareggio di ieri a Bergamo lascia degli strascichi pesanti in casa Inter; dopo un periodo convincente i nerazzurri sono al terzo risultato consecutivo senza i 3 punti. Adesso la corsa Champions League si può ridefinire.

Un pareggio giusto

Il pareggio è un risultato tutto sommato giusto. Forse non a reti inviolate perché ad ogni modo entrambe le squadre hanno avuto delle grandi occasioni per sbloccare il risultato. Nel primo tempo è stata l’Atalanta ad andare un passo dal vantaggio con el Papu Gomez, che però inspiegabilmente calcia a lato.

Le occasioni migliori per l’Inter capitano due volte sui piedi di Perisic che però spreca; anche l’acquisto di gennaio Rafinha ha una buonissima occasione: calcio di rigore in movimento su sponda di Icardi, ma il brasiliano calcia alle stelle.

Le occasioni ci sono state, ma il risultato non è cambiato: 0-0 all’Atleti Azzurri d’Italia. Un pareggio che tutto sommato può andar bene all’Atalanta, ma che di certo non va bene ad un’Inter in piena corsa per la Champions League.

La corsa Champions si infiamma

L’Inter, come detto, nelle ultime partite ha lasciato ben 7 punti per strada; punti che, a fine stagione, possono pesare più che mai. E anzi, i nerazzurri paradossalmente possono considerarsi fortunati: in primis, perché nonostante i tanti punti persi si trovano ancora appaiati nella zona Champions, a pari merito con le capitoline Roma e Lazio.

Tra l’altro, perché le dirette avversarie dell’Inter si sfideranno proprio stasera nella stracittadina; pertanto, qualsiasi risultato può andar bene ai nerazzurri perché, bene o male, consentirebbe agli uomini di Spalletti di rimanere attaccati al treno Champions League.

Di certo, questa non può essere la spinta morale ideale per una squadra, che sembra arrivata con le batterie scariche nel finale cruciale di stagione; come ci ha abituati nelle ultime stagioni, l’Inter è anche quest’anno protagonista di alti e bassi, alternando periodi convincenti a periodi bui. Essere estromessa per l’ennesimo anno dalla Champions League, dopo una stagione semi-positiva, sarebbe un ulteriore smacco alla storia recente dei nerazzurri; ormai, mancano solo 6 partite all’atto conclusivo del campionato: staremo a vedere.