Inter-Fiorentina: probabili formazioni, precedenti e dichiarazioni!

È già vigilia per due squadre di serie A. Domani Inter e Fiorentina apriranno la 6ª giornata di serie A con l’anticipo che verrà disputato a San Siro alle 21. Entrambe le squadre arrivano alla sfida da due vittorie convincenti. I nerazzurri hanno espugnato il difficile campo della Sampdoria nel recupero, mentre i viola hanno liquidato la Spal al Franchi con un secco 3-0.

LE ULTIME DAI CAMPI

Spalletti che domani sarà in tribuna per squalifica, ha intenzione di schierare Perisic e De Vrij dal primo minuto dopo che erano partiti dalla panchina a Marassi. A centrocampo dovrebbe riposare anche Vecino che potrebbe essere avvicendato da Gagliardini. Pioli è dirottato a confermare gli 11 che hanno battuto la Spal per 3-0. L’unico cambio potrebbe riguardare la fascia sinistra dove Pjaca potrebbe perdere il posto a vantaggio di Eysseric.

PRECEDENTI 

La gara di domani sarà la 74ª in terra lombarda tra le due squadre. Per ora i nerazzurri comandano con 42 successi, mentre sono 13 le affermazioni viola. L’ultima sfida a San Siro è terminata 3-0 per la squadra di Spalletti con doppietta di Icardi e Perisic.

DICHIARAZIONI

Luciano Spalletti si è soffermato nel ricordo dello sfortunato storico massaggiatore della Roma Rossi, da poco scomparso. Il tecnico ex giallorosso ha poi evidenziato la crescita della squadra, anche se per lui la rosa non è ancora in perfetta condizione e ci ha tenuto a sottolineare il lavoro sporco di Icardi. Pioli ha elogia il percorso di crescita dei suoi ragazzi e ha spiegato che domani la Fiorentina scenderà in campo a San Siro per vincere. Ha comunicato inoltre che cambierà qualche uomo rispetto all’ultima gara e ha evidenziato come la difesa sia migliorata nel chiudere gli spazi. 

PROBABILI FORMAZIONI

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Vecino, Gagliardini; Politano, Nainggolan, Perisic; Icardi.

Fiorentina (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Hugo, Biraghi; Benassi, Veretout, Gerson; Chiesa, Simeone, Pjaca.