Inter-Barca, analisi del match: Icardi risponde a Malcom e salva l’Inter

Il Barcellona ritorna a San Siro, senza Leo Messi, convocato ma in tribuna.
Valverde, rispetto all’andata punta su Ousmane Dembele, con Rafinha in panchina.
L’Inter di Spalletti schiera tutti i titolarissimi con Politano, Nainggolan e Perisic a supporto di Mauro Icardi.

PRIMO TEMPO

La differenza tecnica in campo si fa sentire. Si sapeva. L’Inter parte subito con un traversone di Asamoah che non viene sfruttato al meglio da Vecino.
Da qui il dominio del Barcellona, che con il pressing alto blocca i nerazzurri nella metà campo costringendo la difesa agli straordinari.
Prima Dembelè con un gran tiro da fuori area impensierisce Handonovic che si mostra reattivo in più di un’occasione.
Luis Suarez il più propositivo dei suoi, sforna giocate da top player quale è, tra finte, dribbling e tiri al volo che trovano sempre pronto il portiere nerazzurro.
La più clamorosa al minuto 30′ quando dopo gli sviluppi di un corner manda al lato un diagonale da posizione ravvicinatissima.
Anche Dembelè riprova più volte a imbucarsi in area, con dei tiri che non trovano lo specchio della porta o vengono neutralizzati da Skriniar.
L’Inter si fa poche volte pericolosa, con delle incursioni di Politano e di Perisic che non trovano molta fortuna.

 

SECONDO TEMPO

L’Inter rientra in campo più aggressiva, cercando disperatamente il vantaggio con numerosi cross in area per Icardi da parte di Perisic e Politano, prontamente respinti dai blaugrana.
Coutinho si fa pericoloso con un tiro destro potentissimo, ma Handonivic impedisce la rete ancora. Anche Suarez ci riprova in ogni modo a sfondare la difesa nerazzurra, ma viene murato da Skriniar in più di un’occasione.
Al 59′ Rakitic, in contropiede prova ad insaccare, ma viene fermato dal portiere nerazzuro, decisamente in serata positiva.
Al 65′ è l’Inter a rendersi pericolosa con un tiro di testa di Politano, su cross di Perisic, che finisce di poco a lato.
Nel frattempo entrano in campo Borja Valero per Nainggolan e Candreva per Politano;
nel Barcellona Vidal e Malcom sostituiscono Arthur e Dembelè.
Come all’andata con Rafinha, anche oggi il recente passato si fa sentire…
All’82’, appena due minuti dopo il suo ingresso, Malcom segna l’1-0 con un grande sinistro imprendibile per Handanovic.
Curiosità vuole che l’Inter sia stata vicinissima all’acquisto di Malcom questa estate, ma poi ha virato su Matteo Politano.
Ma l’Inter non demorde e all’86 trova il pareggio ancora una volta con Mauro Icardi, che controlla un pallone sporco in area dopo un passaggio prezioso di Lautaro Martinez, subentrato al posto di Brozovic.