Il Siviglia espugna Old Trafford. Mourinho rischia di finire la stagione a secco di titoli?

Mourinho vuole Rose

La vittoria del Siviglia sul Manchester United è senza ombra di dubbio il risultato più sorprendente di questi ottavi di Champions League. Dopo lo 0-0 dell’andata, in cui i Red Devils hanno sofferto molto, ad Old Trafford  ha avuto la meglio la squadra andalusa, che passa il turno grazie alla doppietta di Ben Yedder. A Mourinho non serve il gol di Lukaku per evitare una grande delusione. Il tecnico portoghese, che fino all’anno del Triplete con l’Inter sembrava essere un mago della Champions, pare aver perso il suo smalto e la voglia di tornare ad essere lo Special One. Dopo l’Europa League dell’anno scorso, vinta per supremazia tecnica in confronto agli avversari, lo United non riesce più a dominare in patria e fuori, e si appresta a concludere la stagione a secco di titoli.

Tanti obiettivi sfumati

Per analizzare la stagione del Manchester United, dobbiamo partire dall’8 agosto 2017, quando a Skopje andò in scena la Supercoppa Europea contro il Real Madrid. Già in quell’occasione, Josè Mourinho incassò la prima delusione stagionale, non riuscendo a ribaltare la situazione di svantaggio e il match finì sul risultato di 2-1 in favore dei Blancos.

Le sfortunate sconfitte in campionato, e la batosta presa nel derby di Manchester, hanno sancito la fuga del City in campionato, che ormai è apparentemente chiuso.

La sorpresa in negativo più grande è arrivata dalla Carabao Cup. I Red Devils dovevano affrontare il modesto Bristol nei quarti di finale, ma qualcosa è andato storto. Gli uomini di Mourinho, a causa della beffa finale targata Smith, hanno dovuto abbandonare la competizione.

L’ultima speranza

L’ultima speranza del Manchester United ricade sulla FA Cup. I Red Devils sono già qualificati per i quarti di finale, dove incontreranno il Brighton. Il pronostico li vede favoriti, ma per Mourinho potrebbe arrivare l’ennesima delusione stagionale.