Hellas-Inter 1-2. I nerazzurri volano al secondo posto, gli Scaligeri rischiano la retrocessione

Termina con Hellas-Inter 1-2 l’11esima giornata di Serie A! Ecco l’analisi del match che si è giocato questa sera.

Hellas-Inter 1-2:

Due squadre molto differenti, soprattutto in termini di classifica, oggi si sono affrontate, dimostrando che la posizione non conta e che il pallone è tondo. I nerazzurri fanno la partita, ma comunque gli scaligeri sono molto pericolosi, trovando anche il pareggio dal dischetto con Giampaolo Pazzini. Lombardi comunque pericolosi, che non si scoraggiano dinanzi al pareggio degli avversari, trovando il secondo gol con il croato Ivan Perisic. L’Inter non ha mai raccolto 29 punti nelle prime undici giornate, e oggi questo record è stato battuto da un gruppo forte e unito, anche se ha dimostrato di essere troppo debole in alcuni frammenti di partita. Inter seconda con 29 punti, a -2 dal Napoli di Sarri, mentre l’Hellas Verona è addirittura 19esimo con 6 punti, al pari con il Genoa di Juric.

 

Hellas-Inter 1-2, i marcatori:

Ad aprire le danze è Borja Valero al 36′, che sigla il gol dello 0-1. Nel secondo tempo, l’arbitro fischia un rigore a favore dei veronesi, causato da un fallo di Handanovic su un attaccante scaligero. Grazie al VAR, l’arbitro scova il fallo e fischia il tiro dal dischetto. Mister Specchia fa scaldare e entrare Giampaolo Pazzini, che sigla il gol dell’1-1 al 59′. A chiudere la partita è Ivan Perisic, che sigla il gol dell’1-2 al 71′.

Hellas Verona (marcatori): Pazzini (59′, rigore)

Inter (marcatori): Borja Valero (36′), Perisic (71′)