Germania, è un 2018 da incubo. Ora Low rischia l’esonero.

GERMANIA, È UN 2018 DA INCUBO

Con Italia e Olanda in leggere ripresa e la Spagna realmente in difficoltà solo nella spedizione in Russia, probabilmente per il pasticcio della Federazione nella vicenda allenatore, l’unica nazionale top che appare in netta difficoltà è la Germania di Joachim Low.

I tedeschi stanno vivendo un anno da incubo, con l’eliminazione ai gironi dei Mondiali a cui potrebbe seguire la retrocessione in Nations League. Dopo ben 3 partite infatti Neuer e compagni sono ancora fermi a 1 punto in classifica, frutto di 1 pareggio con la Francia e 2 sconfitte con Olanda e ancora Francia. Si deciderà tutto a novembre nello scontro diretto contro gli Oranje, a cui basterà un pareggio per condannare il Die Mannschaft alla Serie B.

Per comprendere il momento della difficoltà della Germania basta considerare che per la prima volta nella storia ha perso 6 partite in un anno (Brasile, Austria, Messico, Corea del Sud, Olanda e infine Francia). Inoltre era addirittura dal 2000 che non perdeva due partite consecutivamente.

LE CAUSE DEL DECLINO

È impressionante notare la parabola discendente di una Nazionale che nel 2014 ha vinto il Mondiale e solo un anno fa dominava la Confederations Cup con la squadra delle riserve. Eppure i segnali erano evidenti.

Come spesso succede in questi casi la difficoltà è stata nel conciliare le aspettative degli eroi del 2014, molti dei quali in declino (Müller ne è l’esempio più evidente), con i desideri delle nuove leve in rampa di lancio (Sanè, Gnabry, Brandt). Il risultato è stato un progressivo sgretolarsi di un gruppo che non appare più l’armata invincibile di qualche tempo fa.

Sul banco degli imputati è finito inevitabilmente Joachim Low, che non è stato ancora esonerato perché in questi 12 anni da ct ha accumulato un credito considerevole nei confronti della sua nazione. Voci ben informate però sostengono che ora il ct sia veramente a rischio e la Federazione stia valutando pro e contro di un suo eventuale allontanamento.