Genoa-Sampdoria, l’analisi del match: vince la Samp, si spegne l’ultima lanterna di Juric

Si è concluso il derby d’andata Genoa-Sampdoria che ha visto trionfare la Genova blucerchiata con il risultato di 0-2. Gli uomini di Juric hanno dato tutto sul piano della corsa e della grinta ma lo sforzo non è bastato per fermare una Samp di qualità e con una cinicità letale. Si fa dura ora per il tecnico del Grifone che, alla vigilia della pausa delle nazionali, rischia seriamente di dover lasciare (di nuovo ndr.) la panchina rossoblu.

La partita

Lo spettacolo del derby della lanterna comincia già prima del fischio d’inizio di Irrati, con le coreografie delle due gradinate: da un lato, i padroni di casa deliziano gli spettatori con i colori sociali della squadra e un telone in tribuna con la scritta “Il Genoa è del suo pubblico”, mentre gli ospiti rispondono con una sbandierata corale di tutta la curva, guarnita da fumogeni e tanti cori.

Nei primi venti minuti di partita sono poche le emozioni per gli spettatori che devono accontentarsi di una mezza rovesciata di Lapadula che termina docile a lato della porta di VIviano. Al 23’ minuto arriva l’episodio che sblocca il match: rinvio del portiere spiazzato da Duvan Zapata che mette davanti alla porta Gaston Ramirez e vanifica l’uscita di Perin per il vantaggio blucerchiato. Il Genoa prova una reazione ma la manovra del Grifone è disorganizzata e l’unica occasione del primo tempo è una traversa colpita da Rosi dentro l’area di rigore.

Nella ripresa Juric  gioca la carta Pandev che prova a rivitalizzare i suoi  in cerca dell’ 1-1. I padroni di casa partono bene e provano a schiacciare la Sampdoria nella sua metà campo ma le troppe imprecisioni consentono agli uomini di Giampaolo di non correre troppo rischi. Il Genoa spreca una grande occasione con Lapadula che fallisce il pareggio e a cinque minuti dalla fine arriva il gol che chiude la partita: Zapata ancora in versione assist-man serve Quagliarella che realizza lo 0-2 e chiude il derby della lanterna.

Altra ottima prestazione della Sampdoria che mette pressione alla Roma portandosi a -1 in vista del recupero con i giallorossi. Per il Genoa il campionato si fa ancora più duro, con il penultimo posto che rimane la posizione del Grifone almeno fino alla prossima partita.