Griezmann, destino quasi scritto

Antoine Griezmann è l’uomo del momento. L’attaccante francese si è reso protagonista ieri sera siglando la doppietta con la quale l’Atletico Madrid ha steso il Marsiglia in finale di Europa League. Ma non è semplicemente per quel motivo che Griezmann sta facendo parlare di sé. Ancora oggi tiene banco il destino del calciatore, che molto probabilmente sarà legato alle tinte blaugrana, ovvero al Barcellona. Abbiamo scritto pochi giorni fa al riguardo: la società catalana avrebbe intenzione di esercitare la clausola di 100 milioni di euro, pagabile a partire dal prossimo mese di luglio. Le manovre del Barcellona, però, non sono state gradite dalla dirigenza dell’Atletico Madrid.

Dal 2014 ad oggi, 208 partite e 112 gol all’attivo

La crescita esponenziale di Griezmann è stata resa possibile anche da Diego Pablo Simeone, a cui va riconosciuto il merito di aver fatto diventare grande il francese. Quando Griezmann è stato acquistato dalla Real Societad era un’ala veloce dotata di un gran sinistro. Negli ultimi due anni è diventato un attaccante vero d’area di rigore, bravo nello stretto e stoccatore. Con l’Atletico Madrid, Griezmann ha totalizzato 112 gol in 208 partite disputate. Una ragione in più per cui i colchoneros si stanno spazientendo nel sentire tutte le voci circa una sua partenza nel prossimo mercato. Recentemente l’A.D. dell’Atletico Madrid, Gil, aveva affermato che la società era “stufa dell’atteggiamento supponente del Barcellona. I blaugrana mancano di rispetto, avendo iniziato a parlare con un nostro tesserato già nel corso della stagione. E’ un comportamento scorretto.” Però Gil non fa mistero del fatto per cui Griezmann ha il coltello dalla parte del manico: “Antoine può scegliere, dipenderà tutto dai suoi sentimenti. Può rimanere a fare la storia dell’Atletico oppure andarsene in un club in cui non entrerà mai nella storia.” 

Barcellona, la pista più concreta

Stando così le cose, Antoine Griezmann al 98% nella prossima stagione vestirà la maglia del Barcellona. Però dovrà fare attenzione: in blaugrana troverà lo stesso spazio di cui dispone all’Atletico? Insomma, il Barcellona possiede già calciatori come Coutinho, Dembelé, che non verranno certamente sacrificati per fare spazio ad un 27enne. Inoltre ci sono gli intoccabili Suarez e Messi. Per cui, Griezmann dovrà decidere se preferire i trofei divenendo uno dei tanti, oppure continuare ad essere il leader dell’Atletico Madrid che verrà.