Frosinone-Fiorentina 1-1: analisi del match. Pinamonti risponde a Benassi!

FROSINONE-FIORENTINA 1-1

Termina in parità al Benito Stirpe l’anticipo della 12° giornata di Serie A. Al vantaggio della Fiorentina firmato da Benassi risponde il Frosinone nel finale con Pinamonti. Quarto risultato utile consecutivo per i ciociari.

PRIMO TEMPO

In avvio di gara è la Fiorentina a tenere in mano il pallino del gioco ma senza alzare mai abbastanza i ritmi e quindi senza essere troppo pericolosa. La prima occasione è per Simeone, che da posizione decentrata incrocia con il sinistro trovando la pronta risposta di Sportiello con il piede. Poi Biraghi su punizione dal limite calcia forte sul palo del portiere, l’estremo difensore del Frosinone è ancora una volta attento. Veretout ci prova da fuori ma calcia alle stelle, dall’altra parte Beghetto, liberato da un tocco di Vloet, conclude sull’esterno della rete. Chiesa mette un paio di cross pericolosi che per un soffio non arrivano a Simeone, ma ad essere pericoloso è ancora il Frosinone: schema su calcio di punizione che libera Capuano, la cui girata di testa termina fuori di un nulla. Nel finale tornano a premere i Viola. Beghetto rischia l’autogol colpendo il palo, anche se probabilmente c’era un fallo su di lui. Nel finale Benassi dal limite manda a lato di un soffio su sponda di Pjaca.

SECONDO TEMPO

Le squadre fanno appena in tempo a rientrare in campo che la Fiorentina è già in vantaggio: al 47′ cross di Chiesa per Benassi, che colpendo in modo sporco il pallone fa 0-1. Poco dopo sempre l’ex Torino prova anche a chiuderla con un tiro che tuttavia è troppo lento e leggibile. Longo prova a mischiare un po’ le carte facendo qualche cambio ed è subito un Frosinone diverso. Zampano con una conclusione deviata da Biraghi dà l’illusione del gol ai propri tifosi. Sull’altro fronte prima Veretout e poi Chiesa provano a chiudere la partita ma trovano la pronta risposta di Sportiello. Nel finale i Viola perdono metri ed il Frosinone dà la sensazione di poter raggiungere il pareggio. Pinamonti e Soddimo impegnano più o meno seriamente Lafont. Ogni azione diventa una potenziale occasione da gol, da una parte e dall’altra: prima Mirallas, poi Pezzella, Chiesa e ancora Mirallas. All’89’ come prevedibile arriva quindi il gol ed a segnarlo è il Frosinone con uno splendido tiro dalla distanza di Pinamonti che firma l’1-1 e fa esplodere il Benito Stirpe.