Fiorentina, che esordio! La squadra di Pioli può essere la sorpresa del campionato?

Buona la prima per la Fiorentina, che all’esordio in campionato ha veramente impressionato rifilando ben 6 reti al Chievo.

La Viola ha la rosa più competitiva degli ultimi anni e l’Europa League in questa stagione sembra davvero alla portata. Corvino è riuscito a confermare tutti i top player che c’erano lo scorso anno ed ha aggiunto delle pedine davvero interessanti.

In porta Lafont è una scommessa interessantissima, uno degli estremi difensori più promettenti del panorama internazionale. Davanti a lui nella difesa a 4 il gioiello è senza dubbio Milenkovic, autore di un gol straordinario ieri sera. Il classe ’97 sarà aiutato dall’esperienza dei vari Pezzella, Vitor Hugo e Biraghi nel suo percorso di crescita.

A centrocampo la stella più lucente è quella di Gerson, che già contro il Chievo ha messo in mostra tutto il suo talento. Veretout è la sicurezza, da Benassi ci si aspetta la definitiva consacrazione, Edimilson Fernandes invece è la scommessa.

L’attacco infine è di certo uno dei più divertenti dell’intero campionato. Chiesa e Pjaca sulle fasce avranno il compito di garantire dribbling e cross per Simeone in mezzo all’area. Mirallas è la prima alternativa in un reparto veramente di ottimo livello.

LE PAROLE DI PIOLI

“Sono molto soddisfatto perché abbiamo incontrato un ottimo Chievo, che soprattutto nel primo tempo ci ha creato delle difficoltà. Ma siamo stati bravi a compattarci e anche a saper soffrire. Erano più avanti di noi, ma ci abbiamo messo testa e cuore. A centrocampo dobbiamo trovare nuovi equilibri, è il reparto che è cambiato di più, Gerson e Fernandes hanno fatto intravedere delle potenzialità, ma in generale c’è da lavora ancora tanto. Norgaard è entrato bene, mi è piaciuto molto. Ma ora pensiamo all’Udinese e pensiamo di vincere anche quella. Benassi non si deve accontentare, deve pedalare anche perché ora ha concorrenza”.