Fantacalcio, top e flop della quarta giornata di Serie A

Fantacalcio top flop quarta giornata / Eccoci di ritorno con il nostro consueto appuntamento dedicato ai top e flop della giornata di Serie A, dal punto di vista fantacalcistico. Chi sono i giocatori che hanno avuto il punteggio più alto? E i grandi delusi? Scopriamo insieme le nostre classifiche!

Top 4

Thomas Strakosha: iniziamo dal portiere della Lazio, che risulta essere il miglior giocatore in campo nella partita contro l’Empoli. L’estremo difensore albanese è provvidenziale, all’ultimo secondo, con una parata sensazionale su Caputo. Se la Lazio conquista i tre punti, gran parte del merito è suo. 7.5

Federico Dimarco: di proprietà dell’Inter, il giovane terzino del Parma si mette in luce proprio contro la sua ex squadra, segnando un gol clamoroso. Dopo la gara ha dovuto chiedere scusa per l’esultanza (da cui è scaturita una stucchevole polemica), ma la sua gioie è comprensibilissima e gli vale un 10.

Valter Birsa: sotto di due reti all’Olimpico contro la Roma, al Chievo sarebbe servito solo un colpo di genio per provare a ristabilire una partita che sembrava già archiviata. Ci ha pensato il mago sloveno a realizzare questo capolavoro, con un sinistro dal nulla che si è infilato nel sette. E’ lui il nostro centrocampista top con il suo 10.

Cristiano Ronaldo: tutti aspettavano lui ed i suoi gol e, con un po’ di fortuna, sono arrivati. Dopo un primo tempo volenteroso ma sterile, nella ripresa è arrivata la tanto attesa prima gioia, con un gol molto fortunoso da zero metri. Pochi minuti più tardi, però, ecco anche il raddoppio, stavolta con un bel sinistro incrociato. Può essere finalmente iniziata la sua avventura italiana? I tifosi bianconeri se lo augurano. E se lo augurano anche le fantasquadre che lo hanno acquistato. Nel frattempo, si godano il suo primo 13.

Note di merito: Joao Pedro 10, Meité 10, De Paul 10, Defrel 13.

Flop 4

Marco Sportiello: purtroppo, quando si prendono 5 gol, il portiere diventa responsabile nonostante la mancanza di colpe evidenti. E’ questo il caso di Sportiello, che si vede trafitto da tutte le parti senza poter battere ciglio. Il Frosinone, in questo avvio, è stato davvero una squadra cuscinetto, se vorrà salvarsi dovrà migliorare e tanto. Nel frattempo, il suo portiere prende 1.

Nicolò Brighenti: rimaniamo in Ciociaria, perché se Sportiello ha avuto solo la colpa di aver preso 5 gol, Brighenti quella colpa ce l’ha tutta. L’ex difensore del Vicenza gioca una partita davvero pessima, lasciando spazi liberi ai continui attacchi della Sampdoria. Il suo voto rispecchia la partita che ha giocato, è un 3.5.

Douglas Costa: da lui ci si aspettano scatti, giocate, dribbling e fantasia, non sputi. Il bruttissimo gesto che chiude Juve-Sassuolo macchia una buona partita del brasiliano, che avrà sicuramente da farsi perdonare in futuro. Si prenderà, di certo, numerose giornate di squalifica, oltre al pesantissimo 3.5 al fantacalcio.

Simone Zaza: arrivato da poche settimane alla corte di Mazzarri, Zaza non è ancora riuscito ad incidere con la maglia del Torino. Anche contro l’Udinese, l’ex attaccante di Juve e Valencia non ha mai trovato lo spunto, finendo sempre incatenato dai difensori friulani. La sua partita sottotono gli vale un misero 4.5.

Note di (de)merito: Destro 4.5, Ciano 4.5, Perica 4.5, Berardi 4.5.