Europa League, sorteggi insidiosi per le italiane: Milan con Olympiacos e Betis, c’è il Marsiglia per la Lazio

LAZIO

Gruppo H: Lazio, Marsiglia, Eintracht Francoforte, Apollon Limassol

Sicuramente non fortunata l’urna per la Lazio, che si trova probabilmente nel girone più difficile di tutti. Il Marsiglia era l’insidia maggiore tra le squadre di seconda fascia ed il talento di Payet, Ocampos e Thauvin può mettere in difficoltà chiunque. Ostico anche l’Eintracht Francoforte che ha la solidità delle squadre tedesche ed un buon reparto offensivo. L’Apollon Limassol infine si candida a cenerentola del girone anche se può strappare punti importanti soprattutto in casa.
Questo il commento di Angelo Peruzzi, club manager dei biancocelesti: “Guardando gli altri gruppi penso che il nostro sia il peggior girone possibile. L’OM e’ una buona squadra con ottimi elementi, anche l’Eintracht e’ forte, e’ sicuramente un girone tosto. Il Marsiglia se non sbaglio deve scontare una giornata di squalifica del campo, so che hanno fatto ricorso, intanto speriamo di giocare la prima contro di loro. A parte gli scherzi dico che non sara’ facile questo girone”. 

MILAN

Gruppo F: Olympiacos, Milan, Betis, Dudelange

Insidioso anche il raggruppamento del Milan. Se l’Olympiacos come squadra di prima fascia è anche accettabile (evitato il pericolo delle inglesi e del Siviglia), il Betis per la terza fascia è davvero una mina vagante. C’è curiosità infine per il Dudelange, prima squadra del Lussemburgo a partecipare alla fase a gironi di una competizione europea.
Paolo Maldini ha parlato così ai microfoni di Sky Sport: “E’ un girone alla nostra portata, c’è il Betis che è una buona squadra, l’Olympiacos, e poi il Dudelange che non conosciamo. Siamo qui per andare avanti. Rapporto con Uefa da ricostruire? Ma no, il Milan deve accettare ciò che deciderà l’Uefa. Il trend in Europa League è cambiato per le italiane, la si prende molto più seriamente. Questa competizione dà accesso alla Champions se la si vince e questo ha fatto si che anche il livello sia aumentato. La squadra è molto giovane, è importante avere dei giocatori di esperienza come Higuain, la mia presenza è quella di un dirigente nuovo con poca esperienza ma con tanta esperienza in campo. A parte il girone, poi l’Europa League diventa complicata quindi non si può puntare solo a quello. Possiamo competere per arrivare tra le prime quattro in campionato e fare un’ottima Europa League. Impensabile adesso stabilire e scegliere una sulla quale concentrarsi di più”.

GLI ALTRI GIRONI

Gruppo A: Bayer Leverkusen, Ludogorets, Zurigo, Aek Larnaca
Gruppo B: Salisburgo, Celtic, Lipsia, Rosenborg
Gruppo C: Zenit, Copenaghen, Bordeaux, Slavia Praga
Gruppo D: Anderlecht, Fenerbahçe, Dinamo Zagabria, Spartak Trnava
Gruppo E: Arsenal, Sporting, Qarabag, Vorskla
Gruppo G: Villarreal, Rapid Vienna, Spartak Mosca, Rangers
Gruppo I: Besiktas, Genk, Malmo, Sarpsborg
Gruppo J: Siviglia, Krasnodar, Standard Liegi, Akhisarspor
Gruppo K: Dinamo Kiev, Astana, Rennes, Jablonec
Gruppo L: Chelsea, Paok, Bate, Vidi