Dimissioni Ventura: ecco il duro attacco di Pellissier

Dimissioni Ventura

Gian Piero Ventura ieri al termine dell’incontro con il Bologna, ha comunicato alla squadra e alla società le sue intenzioni di lasciare l’incarico da allenatore del Chievo. L’avventura clivense dell’allenatore genovese era cominciata lo scorso 10 ottobre. Il compito affidatogli era quello di riportare il Chievo in una zona tranquilla della classifica, o almeno provarci, visto anche le difficoltà di partenza dei tre punti di penalizzazione. In queste quattro partite da allenatore dei gialloblu, solamente ieri è riuscito a non perdere e conquistare così almeno un punto. In ordine la sua squadra ha perso le sfide con: Atalanta (1-5), Cagliari (2-1) e Sassuolo (0-2). La sua esperienza sulla panchina del Chievo è stata molto negativa. Questo rendimento è stato dettato dallo scarso approccio al suo arrivo e la poca convinzione di poter riportare il Chievo dove merita.

Le clamorose parole di Pellissier

Sergio Pellissier, bandiera della squadra veneta, ha attaccato duramente sui social il comportamento del suo ex allenatore:

“In questa foto c’è tutta la rabbia che ho in questo momento. Estate pesante con il problema plusvalenze, un inizio di stagione da dimenticare e per dire che non c’è mai fine al peggio le dimissioni di un mister che dal primo momento che è arrivato se ne voleva già andare. Pazzesco!!! In 22 stagioni da professionista pensavo di aver visto tutto ma sono costretto ad ammettere che c’è sempre qualcosa di nuovo. Comunque al Chievo siamo abituati ad essere sempre in difficoltà e ne usciremo a testa alta alla faccia di tutti quelli che in questo momento si stanno divertendo alle nostre spalle. Non si può ottenere qualcosa nella vita senza lottare non ci sarebbe gusto no? Ripartiamo ancora da zero e questa volta saremo ancora più forti. Chi ama questa squadra non la può abbandonare solamente perché le cose vanno male, non è così che si fa, non fate come Ventura, si vince e si perde insieme come deve essere in una squadra. Mai mollare fino alla fine.”

Dopo queste parole, nessun commento può spiegare meglio l’operato di Ventura sulla panchina del Chievo.