Cutrone rilancia il Milan: staffetta o convivenza con Higuain?

Il classe '98 decisivo contro l'Olympiacos

Il gioiellino del Milan Patrick Cutrone è risultato decisivo ai fini del risultato finale in occasione della partita di ieri contro l’Olympiacos: adesso, come lo impiegherà Gattuso? Continuerà ad alternarsi con Higuain o finalmente i due potranno giocare assieme?

Fame da vendere

Milan-Olympiacos di Europa League, minuto 54′; Patrick Cutrone fa il suo ingresso in campo per tentare di dare una svolta alla gara, inchiodata sul risultato di 1-0 a favore dei greci. Il classe ’98 entra nella partita con la sua consueta caparbietà e ribalta letteralmente l’inerzia della sfida.

Entrato al posto di uno spento Castillejo, Cutrone spacca il match segnando una doppietta nel giro di nove minuti (nel mezzo la rete di Higuain); risultato in cassaforte e Milan a punteggio pieno in un girone non poi tanto agevole. La punta dei rossoneri continua a sorprendere nonostante la giovane età, grazie ad una fame e ad una grinta che in pochissimi possiedono nella squadra di Gattuso.

Staffetta o convivenza?

Se fino ad ora Gattuso è stato “avvantaggiato” dall’infortunio che ha tenuto Cutrone fuori dai campi per un paio di settimane, adesso il tecnico calabrese dovrà fare i conti con il dilemma principale che ruota attorno ai suoi giocatori: Cutrone continuerà ad alternarsi con Higuain o i due potranno giocare insieme?

Fermo restando che il Pipita è uno dei titolari inamovibili dei rossoneri, bisogna anche considerare il fatto che Cutrone, con la doppietta di ieri in Europa si è rilanciato per l’ennesima volta, e merita un posto da titolare già nella prossima di campionato contro il Chievo.

Va anche considerato che, con l’ingresso in campo del giovane rossonero, l’intesa con l’argentino è stata pressoché perfetta: i due hanno messo a segno tre reti nel giro di 9 minuti. Il 4-4-2 proposto da Gattuso nella partita di ieri ha messo alle corde un Olympiacos fino a quel momento ordinato in campo: cambio di modulo all’orizzonte?