Croazia-Inghilterra, la sfida nella sfida: Subasic contro Pickford, in palio la palma di miglior portiere del torneo

Subasic contro Pickford / Dopo l’approdo della Francia alla finalissima di questo entusiasmante Mondiale, questa sera verrà decretata la seconda finalista. Una tra Croazia e Inghilterra volerà a Mosca, domenica pomeriggio, ad affrontare i Galletti di Deschamps.

I percorsi delle due squadre, fino a questo momento, condividono una cosa particolare: il fattore portiere. I due numeri 1, infatti, Danijel Subasic e Jordan Pickford, sono al momento i candidati più forti per la palma di miglior portiere della competizione. La partita di questa sera, probabilmente, sarà un trampolino verso questo grande traguardo individuale.

Pickford, finalmente gli inglesi hanno un portiere

Fino al 2002, la Nazionale Inglese si è potuta difendere con un portiere di grande spessore quale è stato David Seaman. Dal suo ritiro, però, i numeri uno britannici hanno lasciato un po’ a desiderare, con Robinson, “Calamity” James e Joe Hart a succedersi. Nessuno dei tre, negli anni, ha dato garanzie, e sembrava che anche in questa manifestazione si dovesse utilizzare l’ex portiere del Torino.

Invece, Southgate, ha deciso di dare fiducia al 24enne Pickford, promosso in Nazionale Maggiore dopo un’ottima stagione all’Everton, in cui è stato, di gran lunga, il migliore dei suoi. La scommessa, inutile dirlo, è stata vincente. Il giovane ragazzo della periferia di Sunderland ha convinto tutti, soprattutto nella partita contro la Colombia quando è stato decisivo prima con un gran volo sul tiro di Uribe e poi con la parata, ai rigori, su Bacca.

Subasic, anche da infortunato un eroe per i suoi

Discorso diverso, invece, per la Croazia, che può contare già da qualche anno, tra i pali, di un portiere di buon livello come Subasic. L’estremo difensore del Monaco, 34 anni e in Nazionale Maggiore dal 2009, è stato assoluto protagonista delle due partite vinte finora dalla Croazia in questa fase a eliminazione diretta.

La prima partita, contro la Danimarca, ha visto una vera e propria sfida a distanza tra lui e Kasper Schmeichel, con i due portieri che si sono sfidati a suon di rigori parati. Alla fine, la Croazia ha avuto la meglio, ma Subasic si è dovuto superare un’altra volta, nel quarto contro la Russia. Stavolta, giusto per aumentare la difficoltà, Subasic si è infortunato verso la fine dei tempi regolamentari, ma è rimasto in campo e ha respinto tutto il possibile fino al 120′. Ai calci di rigore, poi, è stato ancora una volta decisivo sul maldestro cucchiaio di Smolov.

A chi la palma di miglior portiere?

Quella tra Pickford e Subasic, in un Mondiale in cui si sono visti errori parecchio evidenti, è una sfida nella sfida parecchio importante. Entrambi gli estremi difensori, finora, si sono dimostrati ampiamente affidabili, ma ora serve un passo in più. Quel passo che, tra pochi giorni, potrebbe portare una delle due squadre sul tetto del mondo.

E’ questo, probabilmente, l’ultimo grande scoglio da superare. Probabilmente il titolo di miglior portiere del torneo uscirà davvero da questa sfida, ma un titolo individuale, per quanto importante, non lo sarebbe mai tanto quanto iscrivere il proprio nome tra i Campioni del Mondo. Perché ormai, quando sei in semifinale, è questo quello che conta. Vincere.