Champions League: verso Barcellona – Inter

Dopo il successo nel derby, l’Inter si prepara ad affrontare il Barcellona di Valverde al Camp Nou. Vincere significherebbe ipotecare il passaggio del girone, visto che i nerazzurri si trovano a quota 6 proprio come il Barça.

Sfida quella di domani sera contro i blaugrana, orfani di Messi, che rievoca ai tifosi interisti ricordi da triplete. Certo c’è da dire che nonsotante il mitico 3-1 di San Siro, i nerazzuri in 6 incontri contro il Barcellona hanno perso 3 volte pareggiato due e vinto…beh lo sapete già. Diciamo anche che i nerazzurri al Camp Nou non hanno mai portato a casa un risultato positivo.

Tuttavia gli uomini di Spalletti dopo le prime due partite complicate di campionato, hanno preso il volo e sembra non vogliano fermarsi. Il 4-2-3-1, che ricorda quello messo giù oramai 8 anni fa da Josè Mourihno, è il modulo di questa inter grintosa, con tanti muscoli e tanta qualità, a volte ha le sue défaillance, ma si sa che l’Inter è un pò pazza.

Le chicche:

L’Inter nella sua storia non è mai riuscita a segnare in Champions nello stadio del Barça.  Icardi riuscirà a sfatare questo tabù? Dopo i 2 gol nelle prime due partite di Champions, i riflettori sono tutti per lui, visto soprattutto che sarà il grande ex della sfida, oltre ad un certo Philippe Coutinho. Varrà la legge dell’ex domani?

Come sta andando il Barça in Liga?

Certo il Barcellona in Champions ha raccolto 6 punti in 2 partite con una media di 4 gol a partita e uno subito, ma in campionato non è proprio lo stesso idillio.E’ tornato a vincere in campionato dopo più di un mese e soprattutto quattro giornate di Liga senza vittorie, imponendosi sul Siviglia in casa per 4-2.

Gli indisponibili:

Perdite di prim’ordine per entrambe le compagini: l’Inter con Nainggolan, il Barça con Messi. Fortunatamente per Luciano Spalletti, Perisic e Brozovic hanno passato i test e sono disponibili per il big match di domani sera.

Le Formazioni:

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Semedo, Piqué, Lenglet, Jordi Alba; Rakitic, Busquets, Arthur; Dembelé, Suarez, Coutinho.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Skriniar, Asamoah; Vecino, Brozovic; Politano, Borja Valero, Perisic; Icardi.